Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Siracusa, “sostanza oleosa” in mare al pontile di Santa Panagia: inquinamento “tamponato”

In corso verifiche dell'Arpa per comprendere la natura e l'esatta origine del liquido

Di Massimiliano Torneo

Un lieve sversamento in mare di prodotto petrolifero si è verificato intorno alle 14 di sabato nello specchio d’acqua attorno alla piattaforma numero 1 del pontile Isab, dentro la baia di Santa Panagia, a Siracusa. Sito solitamente utilizzato per le operazioni di carico e scarico dalle petroliere. Lo sversamento sarebbe stato accidentale e si sarebbe verificato a seguito dello svolgimento di operazioni connesse “presumibilmente al taglio di una tubazione dismessa del Pontile Isab”, secondo quanto riportato nei verbali della Capitaneria di porto di Siracusa.

Pubblicità

Si è trattato di una perdita lieve già “tamponata” dalle operazioni di antinquinamento. Avrebbe occupato circa 50 metri cubi di specchio acqueo. Intervenuto il personale della sezione staccata di Santa Panagia della Capitaneria di porto, è stato disposto l’intervento della società concessionaria per le operazioni di antinquinamento “San Giorgio Mare”: sono state impiegate panne galleggianti oleo assorbenti e l’area è stata circoscritta.

È stato diffidato il legale rappresentante del sito “affinché provveda ad adottare ogni misura atta ad eliminare gli effetti dannosi già prodotti o potenziali e a prevenire il pericolo di ulteriore danno per l’ambiente marino e costiero”. Al termine delle operazioni, in tarda sera, un pattugliamento in mare non ha rilevato altre tracce visibili di inquinamento nella zona circostante.

La società ha provveduto alla definitiva bonifica dell’area circoscritta dalle panne prelevando alla fine 15 litri di “sostanza oleosa”, che Arpa sta ancora analizzando per comprenderne natura e esatta origine. Sono in corso le verifiche di polizia giudiziaria per accertare le cause dell’accaduto ed eventuali profili di responsabilità.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA