Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Viabilità, al via due gare d'appalto nel Siracusano. Regione: "Mantenuti gli impegni"

Si tratta della provinciale 32 Carlentini-Pedagaggi e della provinciale 23 Palazzolo Acreide-Giarratana

Di Redazione

Via libera alle gare d’appalto per i lavori di manutenzione di due arterie strategiche per la viabilità secondaria del Siracusano: la provinciale 32 Carlentini-Pedagaggi e la provinciale 23 Palazzolo Acreide-Giarratana. Lo ha reso noto l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone. "Manteniamo l'impegno assunto - ha detto l’esponente del governo Musumeci - per restituire al territorio strade finalmente percorribili, rimodernate e sicure. Anche in questo caso è la Regione che, stanziando oltre 2 milioni di euro, interviene sostituendosi alle ex Province per recuperare la viabilità interna della Sicilia".

Pubblicità

Gli interventi nello specifico: "Sulla provinciale 32 Carlentini-Pedagaggi - ha spiegato Falcone - dopo aver già avviato l’ammodernamento di due ponti nella parte centrale dell’arteria stradale, ripristineremo la pavimentazione per circa otto chilometri, comprendendo anche il tratto iniziale e quello finale che è molto utile ai collegamenti con le aree agricole di Pedagaggi e Francofonte". L'opera vede uno stanziamento di un milione di euro. Sulla provinciale 23 Palazzolo-Giarratana, invece, verrà ripavimentato il tratto fra la statale 124 e il km 2,20, per lavori dal valore di 1,2 milioni di euro. Previsto anche il completamento del piano viario. Entrambe le gare saranno a cura del Genio civile di Siracusa, a seguito delle direttive del dipartimento regionale tecnico. Anche il presidente della Regione Nello Musumeci ha sottolineato l'importanza di queste altre due gare d'appalto avviate: "La Regione fino ad oggi ha stanziato oltre 300 milioni di euro. Avevamo trovato un sistema infrastrutturale distrutto, dopo la scelta scellerata di cancellare le Province. Ci vorranno ancora tantissimi anni prima di rimetterle in ordine. Ma le risorse maggiori fino ad oggi le ha spese la Regione, anche grazie al lavoro dell’assessore alle Infrastrutture Marco Falcone e dei suoi collaboratori".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA