Notizie locali
Pubblicità

Alla scoperta di Pozzallo

L'urlo di Pozzallo: «Siamo la terrazza sul Mediterraneo»

Dalle spiagge libere alla qualità dell’acqua; e in più un cartellone di eventi di grande richiamo

Di Carmelo Riccotti La Rocca

«Pozzallo nata sul mare». È il claim che sta accompagnando l’estate pozzallese caratterizzata da una serie di eventi pensati per accontentare tutte le età e dare risalto alle bellezze di questa splendida e caratteristica città di frontiera. Pozzallo è la terrazza sul mediterraneo baciata dal sole e, appunto, dal mare che, grazie alle lunghe spiagge libere di Raganzino e Pietre Nere, rimane l’attrazione principale.

Pubblicità

A confermarlo sono la bandiera blu, assegnata per la qualità delle acque e dei servizi, e la bandiera verde, l’ambito riconoscimento che viene consegnato dalla Federazione nazionale dei pediatri per le località balneari a misura di bambino.
Pozzallo, poi, è anche la città dell’accoglienza, un sentimento che accomuna l’intera comunità che vanta un’antica tradizione marittima che si traduce in una grande apertura verso le altre culture.

Bandiera di questo sentimento è sicuramente Giorgio La Pira, il “Sindaco Santo” che ha scelto Firenze, ma nato e cresciuto a Pozzallo che oggi ne ha fatto un vero e proprio simbolo. «Questo in qualche modo è l’anno della ripartenza – afferma il sindaco Roberto Ammatuna - e Pozzallo è una delle mete siciliane preferite dai turisti. Lo dimostrano le prenotazioni registrate dalle strutture ricettive che sono piene e lo saranno almeno fino a ottobre.

E’ il riconoscimento per una città che offre molto presentandosi con un mare totalmente balneabile e dando dei servizi gratuiti ed efficienti: spiagge pulite, docce funzionanti, passerelle, accessi per disabili e quant’altro. A questo poi si aggiunge un cartellone ampio e variegato pensato per tutti con spettacoli, mostre, serate danzanti eccetera. Insomma, Pozzallo è una città che offre molto e sa dare l’accoglienza che magari non si trova in altri centri e questo non è un aspetto di poco conto, l’accoglienza è nell’indole del pozzallese».

A Pozzallo, quindi, è stato realizzato un cartellone ricco di iniziative ed eventi variegati, pensati per tutti i gusti e per soddisfare ogni generazione. Grande spazio, considerata l’indole della città, sarà dato al tema dell’accoglienza con una iniziativa in particolare intitolata «Ghobba Fest- verso l’orizzonte» che si terrà nei giorni 19 e 20 agosto nella piazzetta adiacente piazza delle Rimembranze. Si tratta di due incontri-dibattito (entrambi con inizio alle 19,30) dedicati ai sommersi, ai salvati e al coraggio di partire verso un futuro ignoto. Di particolare fascino, poi, è il ritorno delle rassegne teatrali nei suggestivi anfiteatri dei lungomare di Raganzino e Pietre Nere.

Diversi spettacoli di comici, come quello con Carlo Caneba, allieteranno le serate estive e, poi, importante spazio alla danza e alla musica. Il clou  nei giorni della Sagra del Pesce, in programma tra il 14 e il 16 di agosto, con l’eccezionale concerto finale di Arisa. Il 23 agosto, poi, nella città marinara si esibiranno i “Tinturia” per uno spettacolo offerto dall’Assemblea regionale siciliana e il 25 ci sarà un Talent schow aperto gratuitamente agli artisti emergenti. Insomma, nell’anno della ripartenza Pozzallo si offre ai turisti e ai residenti più bella ed accogliente che mai per un’estate tutta da vivere. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: