Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

Concerti

Morgan a Selinunte: insulti pesantissimi al pubblico che chiede brani di Battiato

Il cantautore è andato in escandescenza riservando, in particolare ad uno spettatore, frasi irrispettose. Gli organizzatori del Festival della Bellezza si sono dissociati da quanto accaduto

Di Redazione |

Morgan si conferma un artista “bizzarro”, protagonista della scena, oltre che con la sua musica, anche con le sue provocazioni. Ed è successo anche ieri sera a Selinunte quando si è scatenato con una serie di insulti pesanti nei confronti del pubblico, e in particolare sembra di uno spettatore, che gli aveva chiesto l’esecuzioni di alcuni brani di Franco Battiato, considerando anche il fatto che il concerto era stato presentato anche come un omaggio al cantautore catanese scomparso da qualche anno.

Quello di Morgan era l’ultimo appuntamento del Festival della bellezza, dopo le lezioni di Massimo Cacciari e Umberto Galimberti. Lo spettacolo a pagamento è iniziato con quasi 40 minuti di ritardo e dopo aver suonato alcuni dei suoi brani, l’ira dell’artista si è scatenata non appena qualcuno dal pubblico avrebbe detto: «Sei fuori tema». «Avete avuto abbastanza voi adesso – ha risposto Morgan, in piedi sul palco rivolgendosi al pubblico – avete avuto troppo, perle ai porci si chiama questo, se non se ne vanno quei dementi io non canto».

L’epiteto offensivo

Rivolgendosi a qualcuno del pubblico che lo aveva invitato a suonare, Morgan ha detto: «Vai a casa tua, non te lo meriti lo spettacolo, sei molesto, sei venuto a rompere i coglioni». E ha aggiunto: «Siete stupidi, la società è una merda», mentre dal pubblico si sono levate voci che lo invitavano a cantare. «Io sono un personaggio, andate a vedere Marrakesh, Fedez… frocio di merda», ha proseguito rivolgendosi a una persona del pubblico. Dopo l’acceso scontro verbale, Morgan ha cantato un paio di brani di Battiato, prima di concludere lo spettacolo.

«Ieri sera abbiamo assistito a una commedia dell’arte, cioè il pubblico è diventato protagonista dello spettacolo, intervenendo nel bel mezzo della messa in scena. In sintesi è successo un pò quello che ogni tanto si verifica con i leoni da tastiera sui social». Così commenta quanto accaduto ieri sera con Morgan nel parco archeologico di Selinunte, il direttore dell’ente Felice Crescente. «Morgan ha fatto due ore di spettacolo – chiarisce il direttore del Parco – e alla fine i brani di Battiato li ha eseguiti e la gente ha applaudito soddisfatta».

Il Festival

Più severa la posizione degli organizzatori del festival. «Il festival della bellezza si dissocia in modo molto netto e si rammarica per il turpiloquio di Morgan durante lo spettacolo al Parco archeologico di Selinunte di ieri sera, che non può trovare alcuna giustificazione nel comportamento inappropriato di alcuni spettatori». “La direzione ha fatto il possibile per gestire la situazione critica nel rispetto del pubblico e garantire la prosecuzione dello spettacolo”, hanno aggiunto dall’organizzazione.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA