Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

"Rosi about Eboli", un doc inedito sul film

Prima nazionale a La Maddalena con "La valigia dell'attore"

Di Redazione

LA MADDALENA, 07 LUG - Due giovani registi svedesi giungono, oltre 40 anni fa, in Italia, sul set di "Cristo si è fermato a Eboli". Seguono le riprese e le fasi di lavorazione del celebre film del 1979 diretto da Francesco Rosi, interpretato da Gian Maria Volonté. Il frutto di questa esperienza è il documentario "Rosi about Eboli". Sarà presentato in anteprima nazionale a "La valigia dell' attore", festival in programma nel nord della Sardegna dal 26 al 30 luglio sull'isola di La Maddalena. Uno straordinario documento, inedito per l'Italia, girato in Lucania, dai registi svedesi Björn Blixt e Peter Englesson. Contiene anche una piccola gemma: un'intervista a Volonté, protagonista della pellicola e al quale la manifestazione, giunta alla sua 19° edizione, è dedicata. Sarà presentato il 26 luglio alle 21 presso la Fortezza I Colmi e il 28 alle 11 agli ex Magazzini Ilva di Cala Gavetta da Björn Blixt e dalla ricercatrice Giulia Longo. Ci saranno Giovanna Gravina Volonté, direttrice del festival, e Domenico De Gaetano, direttore del Museo Nazionale del Cinema di Torino, dove l'opera è custodita. "Ho scoperto l'esistenza del documentario grazie alla segnalazione di Giulia Longo - racconta all'ANSA Giovanna Gravina - questo 'ritrovamento' rappresenta un documento dal valore affettivo e storico, una perfetta opportunità per ridare luce ad un frammento rilevante della nostra memoria cinematografica". Per Björn Blixt "è stato un privilegio impensabile: ero un giovane svedese diretto a Roma con una borsa di studio". Poi il regista si lascia andare ai ricordi: "Rosi era un uomo coltissimo e dirigeva il suo set con autorità ma anche in maniera estremamente umana. Gian Maria Volonté aveva un timbro di voce magnifico ed emanava un fascino speciale: girava ovunque con il suo cappello Borsalino, e tutto intorno si irradiava il suo carisma così particolare". Il Museo di Torino riproporrà in autunno una proiezione speciale del documentario, all'interno di un omaggio dedicato a Rosi in occasione dei 100 anni dalla nascita: una tre giorni di proiezioni al Cinema Massimo e un'esposizione alla Mole Antonelliana curata insieme alla figlia Carolina Rosi, dal 15 novembre, giorno del compleanno del regista, al 23 febbraio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA