Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Addio a Lisetta Carmi, la fotografia come denuncia sociale

Aveva 98 anni. Una vita per gli ultimi

Di Redazione

ROMA, 05 LUG - E' morta a 98 anni a Cisternino, dove viveva da tempo, Lisetta Carmi, grande fotografa degli ultimi, pianista di talento e fondatrice nel 1979 dell'Ashram Bhole Baba proprio nel centro pugliese. Nata nel 1924 a Genova, di origini ebraiche, Carmi abbandonò nel 1960 una promettente carriera di musicista per dedicarsi alla fotografia e ai reportage civili. Tra i suoi lavori più noti Italsider del 1962, Genova Porto del 1964 e Travestiti del 1972. Ha lavorato per il teatro e firmato tanti ritratti di artisti e personalità della cultura da Charles Aznavour a Edoardo Sanguineti da Leonardo Sciascia a Carmelo Bene, Claudio Abbado, Ezra Pound. Nel 1976 l'incontro con il maestro indiano Babaji segna una nuova svolta della sua vita che la porta a lasciare la fotografia e a dedicarsi alla diffusione degli insegnamenti del suo maestro con l'ashram Bhole Baba fondato nel 1979 a Cisternino.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA