Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Al Metropolitan l'Immacolata è all'insegna della "Cavalleria Rusticana"

Di Enza Barbagallo

Il dramma delle passioni e dell’onore è di scena l’8 dicembre a partire dalle ore 21 al Metropolitan di Catania. La Fondazione del teatro lirico siciliano a cura di Santo e Armando Randazzo presenta la celebre opera lirica “Cavalleria rusticana”, composta in un atto unico da Pietro Mascagni su un libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci e sulla scia della nota novella di Giovanni Verga che l’ha ambientata a Vizzini.

Pubblicità

 

 

Alfio è interpretato dal baritono Salvo Di Salvo, Turiddu dal tenore Alberto Profeta, Lola dal soprano Lara Leonardi, Santuzza dal soprano Nati Katai, Lucia dal mezzosoprano Alessia Sparacio. La musica dell’Orchestra del teatro lirico siciliano diretta dal maestro Michele Netti e il Coro accompagna il dramma. La regista Cettina Messina ha messo in evidenza le debolezze umane, il dramma della solitudine femminile, l’esagerato e atavico bisogno dell’uomo di vendicare l’onore ferito senza riflettere né ragionare. L’ambientazione di Mascagni che riprende la Sicilia raccontata dal Verga è stata ricostruita attraverso le pittoresche scenografie di Evgenii Gurenko. Un vero colossal che susciterà grandi emozioni. Oltre all’Orchestra di 35 elementi, il Coro che ne ha altri trenta rappresenta la voce della comunità e scandisce i momenti religiosi, i momenti di festa, il brindisi. Poi i singoli protagonisti ciascuno con un proprio specifico momento a sé: la serenata di Turiddu a Lola, la canzone di Alfio, la confessione di Santuzza a Mamma Lucia, il duetto di Turiddu con Mamma Lucia, lo stornello di Lola.. e per finire una settantina di comparse tutte ben coese tra loro.

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA