Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Torna Luca Argentero, a "Doc" arriva il Covid

Il protagonista: "Parleremo della pandemia  senza indugiare sulla fase critica, ma pensando a come uscirne, a come tornare alla normalità". Tra i nuovi personaggi gli attori siciliani Gaetano Bruno e Giusy Buscemi 

Di Redazione

«Il dottor Fanti ha trovato nel reparto la sua nuova famiglia e un nuovo equilibrio di vita. Lo ritroviamo dove lo avevamo lasciato o quasi. Ma non può immaginare che genere di tempesta si stia per abbattere su tutti: la peggior pandemia degli ultimi cento anni, la prima nella storia di estensione globale, con Milano come epicentro mondiale. Ma ci sono anche gli episodi di puntata e problemi con medici nuovi che arrivano e altri che vorrebbero andar via». Parola di Luca Argentero, l’attore torinese pronto a tornare nei panni del dottor Fanti, che ha perso la memoria degli ultimi 12 anni della sua vita, nella seconda stagione, dal 13 gennaio su Rai1 e RaiPlay, della fiction campione di ascolti "Doc - Nelle tue mani", ambientata in corsia, per un totale di 8 prime serate. Una puntata sarà dedicata al Covid le altre ruoteranno intorno al tema. 
 La prima stagione della serie tv (andata in onda nella primavera 2020, in piena pandemia, e nell’ottobre dello stesso anno) ha raggiunto picchi di 8,9 milioni di telespettatori e del 34% di share.

Pubblicità

IL COVID E IL RITORNO ALLA NORMALITA'

«Siamo tornati a girare con tutti i problemi che i set possono avere in questo periodo. Sono orgoglioso del lavoro che abbiamo fatto», ha aggiunto il protagonista. Doc e i suoi colleghi, come tutti i medici italiani, affronteranno l'emergenza Covid. Ma questa seconda stagione della serie non indugerà sulla fase critica dell’emergenza sanitaria: racconterà piuttosto il ritorno alla normalità dopo la fine della pandemia. "Oggi constatiamo che tutti hanno un parente, un amico stretto che ha fatto i conti con il virus o ci è passato personalmente, quindi aggiungere nuova angoscia ci sembrava crudele. Però non era neanche possibile ignorarlo. Il sottotitolo di questa serie è 'Nelle tue mani': in tanti mi scrivono - sottolinea l’attore - dicendo 'vorrei trovare un medico come Fanti', perché avere persone dedite all’ascolto è fondamentale in fasi delicate della nostra vita. Nelle nuove puntate vedremo come Fanti riuscirà a tenere assieme anche la sua squadra». 

 

LUCA ARGENTERO: "GRAZIE A DOC SONO PIU' DIRETTO"
Questo personaggio ad Argentero ha lasciato «affetto sconfinato per Fanti, la cosa che mi piace di più di lui è essere iperfrontale. Non riesce a trattenere le parole e anch’io mi sono ritrovato ad essere più diretto, trasparente, veloce e immediato».

MATILDE GIOLI: "GIULIA CAMBIA VITA"

Matilde Gioli torna nel ruolo di Giulia: «Abbiamo girato per ore con doppie mascherine, doppi guanti, visiere. Vi renderete conto delle grandi difficoltà dei reparti Covid. Il personaggio di Giulia cambia totalmente, si taglia i capelli e decide di guardare avanti in generale, sia come medico sia come donna. La lasciamo se non sa bene se rimanere o andare via, ma ora dovrà affrontare lo tsunami del Covid. Ha un ruolo importante nel reparto perché braccio destro di Doc e anche questa volta sarà in prima linea». 
 

NEW ENTRY E CURIOSITA'

Nel cast della seconda stagione tante new entry: Lucia Ferrari (interpretata dalla siciliana Giusy Buscemi, ex Miss Italia) è una psicologa specializzata sui disturbi post traumatici e aiuterà alcuni medici a curare i disturbi dovuti al post Covid. Damiano Cesconi (interpretato da Marco Rossetti) arriva da Roma dopo la pandemia. Cecilia Tedeschi (interpretata da Alice Arcuri) è l’ex-coinquilina di Agnese durante gli anni universitari. Edoardo Valenti (interpretato dal siciliano Gaetano Bruno) è un chirurgo e pensa che nella medicina non ci sia spazio per i sentimenti. Umberto Caruso (interpretato da Massimo Rigo) è un avvocato rassicurante e con grandi abilità da mediatore. Massimo Gentile (interpretato da Lorenzo Frediani) è un giovane simpatico e affascinante che Elisa ha conosciuto durante la pandemia. Il loro è iniziato come un rapporto tra medico e paziente poi proseguito con l’innamoramento. Nel cast ancora Pierpaolo Spollon (visto anche in Blanca, altra fiction di successo targata Lux Vide Con Giannetta e Zeno), Sara Lazzaro, Simona Tabasco, Alberto Malanchino, Beatrice Grannò, Elisa Di Eusanio, Silvia Mazzieri, Giovanni Scifoni, Gianmarco Saurino. 

Maria Pia Ammirati, direttrice di Rai Fiction, ha sottolineato il «grande successo per un grande medical che funziona molto anche in Italia, con ingredienti nuovi. Il protagonista deve confrontarsi con la pandemia, dalla quale ancora non siamo usciti. Doc pensa al covid con allarme, ma non allarmismo, ma con un orizzonte di ottimismo. L’idea è fare squadra per uscire da una situazione drammatica. Oltre ad un bel clima, si respira anche ottimismo, voler fare qualcosa per gli altri». 

 

DOC VENDUTO GIA' IN 100 PAESI
 Luca e Matilde Benabei hanno rilevato: «Il successo di Doc non era scontato e questa storia ha contribuito alla sua affermazione in Italia e all’estero. E’ un gruppo accomunato dal far bene il suo lavoro: questi medici sono quelli che vorremmo avere. E questo è il segreto della serie. Questa è l’Italia che piace al mondo. Non è una serie sul Covid, ma non si è potuto prescindere nel raccontarlo». Aggiunge Matilde Bernabei: "Doc' è stata venduta addirittura prima di essere messa in onda. Al momento l’hanno comprata 100 Paesi. Sony ha acquistato il format per rifarlo in inglese".

ARGENTERO: "SONO FORTUNATO, MI SONO SPOSATO E HO UNA FIGLIA"
 Com'è cambiato Luca Argentero dall’inizio della pandemia? "Non solo io io sono cambiato, il mondo è cambiato. Ma sono stato fortunato, mi sono sposato con mia moglie Cristina, una donna meravigliosa, abbiamo avuto la benedizione di una figlia come Nina, ci guardavamo intorno e ci sentivamo privilegiati».  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA