Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Cambio di conduttori a "Striscia la Notizia": arrivano i palermitani Friscia e Lipari

Dal prossimo 3 novembre prendono il posto della coppia di colleghi Incontrada-Siani

Di Redazione

Da mercoledì 3 novembre, cambio della guardia a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35): arrivano i sicilianissimi Sergio Friscia e Roberto Lipari, entrambi già inviati del programma, che esordiscono come coppia dietro al bancone del Tg satirico di Antonio Ricci, dove resteranno fino all’11 dicembre. La prima parte della stagione è stata condotta da Vanessa Incontrada e Alessandro Siani, che resteranno al timone fino al 2 novembre: due giorni in più di quanto inizialmente annunciato. Grande successo anche online per i monologhi di Siani, che hanno raggiunto singolarmente oltre 1,5 milioni di visualizzazioni. Giancarlo Scheri, direttore Canale 5: «Saluto e ringrazio Vanessa Incontrada e Alessandro Siani, nuova, bellissima coppia di Striscia la notizia, artefici - sotto la guida del grande Antonio Ricci - di un inizio di stagione strepitoso, all’insegna di stile, arguzia e intelligenza, che ha trovato grande riscontro su tutte le fasce di pubblico. E do il benvenuto alla nuova coppia, composta da Sergio Friscia e Roberto Lipari, alla quale faccio il nostro più grande in bocca al lupo. Ancora grazie a tutti e sempre W Striscia!».

Pubblicità

«Ringrazio Antonio Ricci. Sono felice di essere l'unico conduttore, in 34 edizioni di Striscia, ad avere il cognome che fa rima col titolo del programma. Forse mi avrà scelto per questo», commenta Sergio Friscia. «Sono certo che con Robertino ci divertiremo tantissimo». «Sono uno dei molti giovani siciliani che per lavorare deve emigrare al Nord. Ringrazio la famiglia di Striscia, Antonio Ricci su tutti che trova lavoro sempre ai palermitani. Lui per noi è come avere lo zio onorevole», dice Roberto Lipari, che ieri è stato premiato durante la XXV edizione del Premio Paolo Borsellino, la più importante e seguita manifestazione nazionale sui temi dell’educazione e cultura della legalità.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: