Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Dal cuntu al canto al rap: il Marranzano World Fest esplora il confine tra musica e parola

Incontri, libri, live e tantissimi ospiti dalla Sicilia e da numerosi Paesi uniti dallo scacciapensieri. Disfida poetica nella corte di Palazzo Biscari

Di Ombretta Grasso

La musica intesa come esplorazione e contaminazione. La musica come narrazione popolare, in tutte le sue sfaccettature, seguendo il filo canto, cuntu, rap.   Passando per le tante forme del canto popolare  e delle arti di strada. Esplorando il confine tra musica e parola. Torna il Marranzano World Fest, l’appuntamento annuale con la musica tradizionale promosso dall'Associazione musicale etnea, e fa incontrare musica, arte, storia e cultura. Tre giornate di preludio e quattro di Festival 8tutti i dettagli su www.marranzanoworldfest.org.)  in cui mondi apparentemente diversi si incontrano attraverso musica, arte, storie, cultura uniti dal marranzano, simbolo e chiave di lettura del Festival. 

Pubblicità


L’anteprima della dodicesima edizione del Marranzano World Fest si terrà dal 25 al 27 giugno a Catania con una serie di iniziative che si snoderanno tra Castello Ursino, Piazza dei Libri e Pozzo di Gammazita, dove tra presentazioni, laboratori, talk e proiezioni (a ingresso gratuito ma su prenotazione) sono attese le performance di numerosi artisti tra cui l’esordio del progetto siculo-brasiliano Sonu Bandido, il cantastorie Luigi Di Pino, la piccola orchestra di Angelo Daddelli e i Picciotti, e molti altri. 


Il Festival entrerà nel vivo il 1° luglio, quando ci si addentrerà nel mondo del racconto della musica popolare con una "disfida poetica" tra cuntisti, cantastorie e rapper nella corte di Palazzo Biscari con Gaspare Balsamo, Giovanni Calcagno, i Fratelli Napoli, Rita Botto, a confronto con il griot senegalese Jali Diabate e il narratore iracheno Yousif Jaralla e con i rapper Picciotto e Il Dottore. 


Le tre serate centrali del Festival si svolgeranno dal 2 al 4 luglio  all’Anfiteatro Turi Ferro a Gravina di Catania, dove sarà possibile  seguire gli spettacoli in sicurezza,  concerti e laboratori, mercatino di strumenti musicali e degustazione di cibi e bevande a KM0. Tra gli appuntamenti  il Raduno Siciliano e internazionale di scacciapensieri, concerti con artisti stranieri e ospiti come I Lautari.

Tra le novità il progetto europeo Tremolo, cofinanziato dal Programma Europa Creativa, che mette in rete il MWF con altri due festival in Ungheria e Serbia, scommettendo sui giovani artisti e sulla capacità del patrimonio immateriale delle aree periferiche di incidere sulla costruzione di una nuova identità comune europea. 


IL PROGRAMMA

Preludio 

̀
Piazza dei Libri - Gammazita
: Presentazione del libro "Quando le donne suonavano i tamburi", di Layne Redmond (Venexia editrice, 2021) a cura di Barbara Crescimanno e Veronica Racito (Trizzi Ri Donna)
: Live SONU BANDIDU
Pasqualino Cacciola, Simona di Gregorio, Ivan Rinaldi, Salvatore Assenza, Alessandro Calì, Manola Micalizzi Special guest: Cristian Ferlito 


Corte del Castello Ursino 
- -
Laboratorio Corpo Voce Ritmo – di Barbara Crescimanno e Veronica Racito (Trizzi Ri Donna)
.00
CANTORI DI STORIE Conferenza-concerto sulla tradizione dei cantastorie siciliani. Interventi di Sergio Bonanzinga (Università di Palermo), Alessandro Nicolosi e Francesca Busacca (Casa del Cantastorie, Paternò) con la partecipazione dei cantastorie Luigi di Pino (bio), Orazio Fusto;
:
Proiezione: The Fabulous Trickster. In viaggio con Antonio Infantino, con la partecipazione di Luigi Cinque, musicista e autore del film.

Domenica 27 giugno
- Corte del Castello Ursino
Laboratorio Corpo Voce Ritmo di Barbara Crescimanno e Veronica Racito
: Piazza Federico II
Cerchio di ritmo a cura di Barbara Crescimanno
: - :30 - :30 Cortile Gammazita 
Marzia Ciulla – Cunto di Colapesce
: Piazza dei libri - Gammazita
Open Stage marranzanisti e rimatori
:00 Corte del Castello Ursino 
Live ANGELO DADDELLI e I PICCIOTTI

OPENING

Giovedì 1 Luglio Catania
18:00 Corte del Castello Ursino 
Tavola Rotonda e simposio sulle forme contemporanee della narrazione popolare in Sicilia.
Presentazione del libro Playtelling. Performance narrative nell’Italia contemporanea (Marsilio 2021) con la partecipazione dell’autore Dario Tomasello (Università di Messina) e di Giampiero Vincenzo (Accademia di Belle Arti di Catania)

21:00 Corte di Palazzo Biscari
Incontro tra cuntisti, cantastorie e rapper dalla Sicilia e oltre (con disfida poetica finale TBC)
Con la partecipazione di: 
Gaspare Balsamo, Giovanni Calcagno, Fratelli Napoli, Jali DIabate (Senegal), Yousif Jaralla (Iraq), Picciotto GSP, Il Dottore, Rita Botto

FESTIVAL 

Anfiteatro Turi Ferro, Gravina di Catania

Venerdì 2 luglio

MARRANZANITE
Raduno Siciliano e internazionale di scacciapensieri
Con la partecipazione di
ARON SZILAGI (Ungheria)
ANAROSA & NICO TROMPE (Cile)
POCKET POETRY Orchestra (Sicilia)
I CASENTULI (Sicilia)
I BEDDI (Sicilia) 

Sabato 3 luglio

CUNTU CANTU RAP
L’ELFO
PICCIOTTO +Gheesa & John Lui feat. DeAlmeida
CLAVER GOLD & MURUBUTU - INFERNUM 
Host: ZU’ LUCIANO

Domenica 4 luglio

Sicilia incontra il Mondo @ TREMOLO Project

ZAJNAL (Ungheria)
KURTAUTCA (Serbia)
JACARÀNDA (Sicilia) 
Con la partecipazione straordinaria de I LAUTARI  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA