Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Fondazione Inda, dall'11 maggio al 2 luglio 2023 le nuove rappresentazioni classiche al Teatro Greco: scopri gli spettacoli

Prometeo Incatenato di Eschilo per la regia di Leo Muscato, Medea di Euripide per la regia di Federico Tiezzi, La Pace di Aristofane per la regia di Daniele Salvo, Ulisse, l’ultima Odissea per la regia di Giuliano Peparini

Di Redazione

La Fondazione INDA, reduce dal successo della 57° Stagione di rappresentazioni, con oltre 140 mila spettatori, annuncia la Stagione 2023 delle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa. A cominciare da giovedì 11 maggio fino al 2 luglio sono in programma quattro spettacoli affidati rispettivamente a quattro registi italiani, con due ritorni, Federico Tiezzi e Daniele Salvo, e due nuovi volti, Leo Muscato e Giuliano Peparini.

Pubblicità

"Prometeo", che torna al Teatro greco per la quinta volta, nella traduzione di Roberto Vecchioni, vedrà il debutto a Siracusa del regista Leo Muscato, noto per le sue direzioni del teatro musicale barocco all’Opera House di Bonn e per gli spettacoli alla Fenice, al San Carlo di Napoli, alla Scala. 

 


"Medea", nella traduzione dal greco di Massimo Fusillo, vede il ritorno di Federico Tiezzi, regista, attore e drammaturgo, che dopo aver diretto «Ifigenia in Aulide» di Euripide nel 2015, ritorna al Teatro Greco. 

 


"La pace" di Aristofane, tradotta da Nicola Cadoni, è prima assoluta al Teatro Greco. La commedia sarà diretta da Daniele Salvo, che ritorna a Siracusa per la quinta volta. Salvo in questi giorni sta mettendo in scena «Macbeth» di Shakespeare al Globe Theatre di Roma e il recital «Il poeta relegato - Metamorfosi di Ovidio», per il Festival della Valle dei Templi di Agrigento. 

 


Nel programma della Stagione 2023 anche un quarto grande appuntamento: "Ulisse, l’ultima Odissea", che andrà in scena per quattro serate speciali a cavallo di giugno e luglio. Lo spettacolo è ideato e diretto da Giuliano Peparini, regista e direttore artistico di fama internazionale, oltre che coreografo e ballerino, acclamato al Teatro dell'Opera di Roma per lo "Schiaccianoci" e "Le Quattro Stagioni".

 

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA