Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Ford e Banderas in giro per Trapani

La provincia set per Indiana Jones 5, le serie tv "Makari" con Claudio Gioè e "The Bad Guy" con Luigi Lo Cascio. A Castellamare gira il duo comico  "I soldi spicci" 

Di Mariza D'Anna

Harrison Ford, con un sorriso sornione, si fa un selfie con lo chef nel ristorante del centro storico di Trapani dove ha appena cenato, Antonio Banderas si fa fotografare in un altro locale del centro, Luigi Lo Cascio attraversa frettolosamente il corso cittadino e a chi lo chiama sollecitando la sua attenzione, risponde risoluto: «Non posso, vado di fretta».

Pubblicità
 

 

L’attore Claudio Gioè qui è ormai di casa, dopo la fortunata serie Makari sta girando la seconda stagione della fiction tratta dai libri dello scrittore Gaetano Savatteri, a cui il sindaco di San Vito ha dato la cittadinanza onoraria. Mai come in questi mesi il triangolo della provincia da San Vito a Castellamare, da Marsala fino a Trapani ha interessato così tanto il cinema che riscopre i piccoli centri storici, i siti archeologici, le pendici di Erice e il suo borgo, le saline, le spiagge dove allestire set per i generi più diversi, dal giallo all'avventura, dalla commedia al cinema impegnato.

 

Le ultime avventure di Indiana Jones, il quinto episodio della saga, hanno avuto come location i luoghi più suggestivi della Sicilia, da est a ovest, e l'archeologo più famoso di Hollywood ha mostrato di apprezzare: a Trapani si è dichiarato soddisfatto dalla cucina dello chef Rocco Di Marzo, nel cui ristorante ha cenato con la moglie Calista Flockhart (la protagonista delle serie "Ally McBeal" e "Brothers & Sisters", nella foto sotto a Marsala) , la figlia e il genero, accompagnato da due guardie del corpo. «E ci hanno anche passato i piatti vuoti» hanno notato i camerieri, felici del gesto di cortesia. E poi foto ricordo, sorrisi e apprezzamenti per i luoghi che hanno visitato durante le pause delle riprese. 

 

 

In queste settimane si sta girando la serie per la tv "The Bad Guy" con Luigi Lo Cascio e Claudia Pandolfi (per Amazon) per la regia di Giuseppe Stasi e Giancarlo Fontana che sarà trasmessa l’anno prossimo da Prime Video in Italia e in 240 Paesi. Alcune scene sono state girate nel borgo rurale di Balata di Baida, nella frazione di Castellammare e altre nel centro storico di Marsala.


Ivan Ferrandes, location manager e presidente della Filming to West Siciliy è soddisfatto: «Abbiamo iniziato nel 2017 affiancando la produzione della miniserie televisiva "Maltese, il romanzo del commissario" - dice - Lavoriamo alla promozione del territorio in ambito cinematografico e constatare la presenza di più set nello stesso periodo ci dà grande soddisfazione. Oggi abbiamo circa 40 professionisti locali che mettiamo a disposizione». Molti Comuni siciliani hanno siglato protocolli d’intesa in base ai quali la Filming supporta le  produzioni. In queste settimane sono iniziate anche le riprese, per lo più a Castellammare del Golfo, dell’ultimo film del duo comico siciliano “I soldi spicci”. 


Il patrimonio naturalistico e culturale della provincia gode di momenti di gloria e consente un ritorno economico oltre che turistico con l’impiego di maestranze locali, tecnici, operai, comparse ingaggiate nelle diverse produzioni. «Questo territorio si rivela luogo ideale per set cinematografici e spot pubblicitari. I benefici economici e d’immagine sono considerevoli - dice l’assessore alla Cultura di Trapani e presidente del Distretto turistico della Sicilia occidentale, Rosalia D’Alì - Continueremo  lavorare per far diventare il territorio non solo destinazione turistica d’eccellenza ma anche per attirare investimenti, attenzione e curiosità».

Salvatore Denaro, dirigente alla Cultura del Comune di Erice - location di molti film, prima di Makari, la cittadina è stata coinvolta nelle riprese del film di Pif, “In guerra per amore” - afferma: «Makari 2 è sponsorizzata anche da Comune, un’occasione di visibilità e volano turistico di grandissima rilevanza. Erice, già molto conosciuta, da questa vetrina privilegiata potrà trarre maggiori benefici in termini economici e culturali».


Oggi, soprattutto per le grandi produzioni americane che hanno scelto la Sicilia occidentale, gli investimenti sono considerevoli (nel 2004 a Scopello vennero girate alcune scene del film “Ocean Twelve” con George Clooney e Brad Pitt) ma già nel 1984 Trapani (benchè non se ne facesse il nome) era arrivata su Rai Uno con “La piovra”, serie di grande successo con la regia di Damiano Damiani e Michel Placido e Barbara De Rossi nel cast. E due anni dopo con “Il commissario Lo Gatto” film diretto da Dino Risi, il cinema sbarcò sull’isola di Favignana senza dimenticare le tante puntate del commissario Montalbano che hanno regalato paesaggi suggestivi ad un vasto pubblico di appassionati. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA