Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Gli appuntamenti del weekend a Catania

Il violoncellista star Giovanni Sollima al Bellini con uno "Stabat mater" siciliano, i pupi di Cuticchio, "Tina e Alfonsina" di Claudio Fava, il circo, il musical e tutti i mercatini di Natale

Di Redazione

MUSICA

Pubblicità

Teatro Massimo Bellini - Stabat mater

Sabato alle 20.30 e domenica alle 17.30 debutta in prima assoluta lo "Stabat mater" tutto siciliano firmato dal compositore e violoncellista Giovanni Sollima insieme a Filippo Arriva, autore del testo originale in siciliano. Sollima sarà impegnato anche sul podio e  il controtenore Raffaele Pe come voce solista. Al theremin Lina Gervasi, maestro del coro Luigi Petrozziello. Nella prima parte del programma, Giovanni Sollima sarà impegnato nella doppia veste di direttore e solista.:  prima nel  Concerto n. 2 in re maggiore per violoncello e orchestra, Hob:VIIb:2 di Haydn e poi nella sua Suite “Terra con variazioni” per violoncello e orchestra (2015).

PROSA

Teatro Verga - "Tina e Alfonsina"

Fino al 19 dicembre al Teatro Verga per lo Stabile di Catania "Tina e Alfonsina" di Claudio Fava, regia Veronica Cruciani, con Francesca Ciocchetti e Aglaia Mora, scenografia Paola Villani, video Lorenzo Letizia, drammaturgia sonora John Cascone, luci Gaetano La Mela
costumi Riccardo Cappello. Due donne, Tina e Alfonsina, all’insaputa l’una dell’altra, negli stessi anni e in luoghi paralleli, tentano vie diverse per reclamare libertà dalle quali sembravano escluse. Sono due biografie che raccontano l’idea di seguire un sogno personale e del coraggio necessario per ignorare il pregiudizio, alimentato dallo stereotipo, che le vuole rinchiudere nei ruoli di prostituta, emarginata o donna-uomo. Nella proposta registica di Veronica Cruciani, le due attrici oltre a interpretare Tina Modotti e Alfonsina Strada, in un continuo gioco dialettico tra realtà e finzione, in scena osservano ed elaborano frammenti di un documentario sui due personaggi storici, diventandone di volta in volta le registe, le protagoniste, le interpreti, le autrici, le montatrici.

Teatro Verga - "Una fuga in Egitto"

Dieci spettatori alla volta, nello spazio del Ridotto della Sala Verga, dal 10 al 21 dicembre 2021, assisteranno a questo spettacolo in cui Turi Zinna - che ha curato il progetto, il montaggio e la regia -, con in mente l’idea di un teatro totale ha accorpato il mondo della drammaturgia, del cinema immersivo tridimensionale a 360°, delle arti visive digitali, della musica elettronica e della tecnica teatrale: le scene girate dagli attori in video 360° stereocopico - Barbara Giordano, Marcello Montalto, Chiaraluce Fiorito, Giovanni Arezzo, Valentina Ferrante - interagiranno con quelle interpretate dal vivo da Valentina Ferrante e Turi Zinna. 

Tre lavoratori della parola, Lina Prosa, Tino Caspanello e Turi Zinna, invadono il campo della realtà virtuale per congegnare un’esperienza immersiva multidimensionale, un’esperienza che confonde i confini tra la stessa realtà virtuale e la performance: con Una fuga in Egitto. Rotta virtuale per l’esilio il Teatro Stabile di Catania punta ancora una volta sulla sperimentazione di nuovi linguaggi, proponendo un progetto teatrale interamente sviluppato per visori Oculus. 

Centro Zo - “Il circo” di Adriano Aiello

Venerdì 10 dicembre, alle 21, terzo appuntamento da Zō Centro culture contemporanee di Catania del cartellone autunnale di “Cirque”, festival di circo, teatro e arti performative. In scena “Il circo” spettacolo di clownerie teatrale di Adriano Aiello, regia di David Larible, con Adriano Aiello, Evelina Fidone, Salvo Giorgio, Ramona Polizzi e Bruno Morello. Aiuto regia Ivana Sallemi e Giuseppina Vivera, scene di Massimo Savoia e Marco Sarra, musiche di Bruno Morello e Salvo Giorgio. Nell’immaginario collettivo il caleidoscopio del circo ruota soprattutto sul personaggio del clown, figura che Adriano Aiello – allievo del maestro David Larible (dal New York Times definito “il clown più bravo al mondo”) – riporta da tempo in vita sulla scena e, spesso, anche nel quotidiano, con la collaborazione dei suoi due fidi alter ego Bruno Morello e Salvo Giorgio.

Centro Zo - “Amore di Ruggiero e Bradamante” 

Sabato 11 dicembre da Zo centro culture contemporanee di Catania quarto e ultimo appuntamento del cartellone autunnale di “Cirque”, festival di circo, teatro e arti performative. In scena “Amore di Ruggiero e Bradamante” della compagnia di pupari palermitani Figli d'Arte Cuticchio, spettacolo che chiude anche la preview 2021 di AltreScene, rassegna di arti sceniche contemporanee. La compagnia diretta dal grande artista Mimmo Cuticchio propone l’ultima messa in scena dove l’amore tra il valoroso Ruggiero e l’eroina Bradamante verrà continuamente contrastato da incantesimi e sortilegi del Mago Atlante. Le musiche originali scritte da Giacomo Cuticchio verranno eseguite dal consueto ensemble di archi, legni ottoni e fiati. Le musiche di Giacomo Cuticchio sono eseguite dal vivo dal suo Ensemble composto da Marco Badami primo violino, Filippo Di Maggio secondo violino, Massimo Cantone viola, Paolo Pellegrino violoncello.

Teatro Brancati - “Nota stonata”

Siamo ai primi anni ’90, alla Filarmonica di Ginevra, il direttore d’orchestra Hans Peter Miller viene importunato da uno spettatore invadente, tale Léon Dinkel. Prende così le mosse, tra suspense e colpi di scena, "Nota stonata", lo spettacolo di Didier Caron, che vede in scena due autentici fuoriclasse come Giuseppe Pambieri e Carlo Greco diretti dal regista Moni Ovadia. La pièce - premiata come “spettacolo di maggior successo” durante la 54° edizione del Festival teatrale di Borgio Verezzi – è in scena al Teatro Brancati di Catania fino al 12 dicembre (secondo il consueto calendario turni) a nell’ambito della XIII Stagione proposta dal Teatro della Città – Centro di Produzione Teatrale. Scene di Eleonora Scarponi, costumi di Elisa Savi, luci di Daniele Savi. 

Teatro Metropolitan - My Fair Lady

La Brigata d’Arte riabbraccia il pubblico dei suoi abbonati e riprende la Stagione Teatrale interrotta a marzo del 2020. L’appuntamento è per sabato 11 dicembre, ore 21.15 al Teatro Metropolitan di Catania con la messa in scena del musical My Fair Lady, diretto dalla regista catanese Gisella Calì. Il musical di Frederick Loewe su libretto di Alan Jay Lerner è tratto dall'opera teatrale di George Bernard Shaw.

Piccolo Teatro della città - Re Pipuzzu fattu a manu

Re Pipuzzu fattu a manu che arriva al Piccolo Teatro della Città di Catania, venerdì 10 e sabato 11 dicembre (ore 21) nell’ambito della sezione nuovoteatro della Stagione del Teatro della Città – Centro di Produzione Teatrale. La pièce, prodotta da Scena Verticale, è scritta da Dario De Luca e vanta le sonorizzazioni musicali di Gianfranco De Franco.

Teatro Abc - “Uno nessuno e centomila”

Venerdì, sabato e domenica Pippo Pattavina e Marianella Bargilli  sono i due  protagonisti di una riduzione di "Uno nessuno e centomila" che vedrà sul palco del Teatro Abc di Catania oltre loro solo tre attori, che interpreteranno tutti i ruoli maschili, le musiche originali sono di Mario Incudine, la regia affidata ad Antonello Capodici.“Gli attori, volutamente, si trasformano in una sequenza di personaggi - spiega Capodici - traghettando, dall’uno all’altro, le caratteristiche comuni, i caratteri più evidentemente condivisi. Il femminile mutevole, soggiogante è oscuro e ambiguo: la bravura di Marianella Bargilli, inquieta e inquietante. Perfetta nel travasare elementi di contrasto di un personaggio nell’alchimia dell’altro”.

 DANZA

Scenario pubblico - "Autoplay":

"Autoplay": la compulsione del "copia e incolla" è  il leitmotiv della coreografia di Moritz Ostruschnjak in scena a Scenario Pubblico per il cartellone "Pensare", firmato dal direttore artistico Roberto Zappalà. In programma due rappresentazioni: sabato 11 dicembre alle ore 20:45 e domenica 12 dicembre 2021 alle ore 19:00. Cosa deve aspettarsi lo spettatore? Un mashup dance, un collage pop bastardo rubato da 1000 fonti diverse: qui il pulsante copia & incolla diventa il leitmotiv. Ogni movimento, ogni suono, ogni immagine è un “objet trouvé” preso dal World Wide Web. Dalla coreografia contemporanea all’Harlem Shake, dal videogioco Fortnite alla pubblicità dello shampoo, dallo stile selfie su Instagram alla posa globalmente commercializzata del David di Michelangelo: tutto è ricombinato, riorganizzato e mescolato. 

 

MERCATINI - MANIFESTAZONI - SAGRE

Piazza Università - Il villaggio di Natale

Chalet, mercatini, spettacoli per i più piccoli ed eventi per gli adulti: in piazza Università ogni giorno fino alle 21 e nel fine settimana fino alle 22. Domani e domenica moto d'epoca, libri in inglese e Miss Magic Bubble.

 

Via Minoriti - Mercatino di Natale

Fino al 31 dicembre il "Christmas Market" il mercatino delle feste di Natale torna nel cuore di Catania allestito quest'anno in via Minoriti.

“Natale ai Minoriti – Bottega dell’artigianato artistico”

“Natale ai Minoriti – Bottega dell’artigianato artistico”, tradizionale appuntamento giunto alla XIIª edizione, aprirà al pubblico nel Chiostro di Palazzo Minoriti dall’8 dicembre al 6 gennaio, con il patrocinio concesso dal sindaco della Città metropolitana e del Comune di Catania, Salvo Pogliese, e organizzato dall’Associazione artistico culturale Delfare. In occasione delle festività natalizie, con lo scopo di valorizzare le espressioni dell’artigianato e dell’arte patrimonio del territorio e della cultura, l’Associazione Delfare allestirà diversi piccoli padiglioni espositivi in cui gli artigiani associati esporranno le loro creazioni in ceramica e in pietra lavica, presepi, prodotti tessili, mosaici, fotografie fine art, monili, tappeti in tessitura tradizionale, e miele dell’Etna. All’interno della manifestazione, inoltre, ci sarà uno spazio dedicato a una mostra di presepi artigianali sia in stile tradizionale sia contemporaneo nonché la “Camera dell’Arte”, una grande sala adibita a ospitare un ciclo espositivo di opere di alcuni artisti del nostro territorio: Antonino Triolo e Mara Bartoli, Gioacchino Cannatella, Adriana Tomasello, Sebastiano Grasso e Salvatore Lanzafame,. Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 21.00 con accesso da Via Etnea n.73; il 24 dicembre e il 31 dicembre chiusura alle ore 15.00, il 25 dicembre e l’1 gennaio apertura alle ore 16.00. Ingresso libero – secondo le regole del protocollo di sicurezza per il contenimento del contagio da Covid 19.

Scatole di Natale

"Scatole di Natale" è la raccolta solidale promossa dalla community di Catania Family Lab in collaborazione con l'associazione Ciciulio di Mamme. L'iniziativa di solidarietà - giunta alla sua seconda edizione e che vede anche quest'anno l'illusionista Dimis come testimonial - ha lo scopo di regalare po’ di gioia ai più bisognosi del nostro territorio. La raccolta si concluderà il 17 dicembre e vedrà coinvolti 6 punti di raccolta in vari punti della città; Favolandia, La casetta di Sara, Eurekakids, Spazio per Crescere a Casa di Bo e la Casa di Babbo Natale di Barriera.  

L'obiettivo è quello di andare oltre il pacco spesa e regalare qualcosa che nutra anche l'anima: ogni partecipante metterà dentro il proprio pacco dono una cosa calda, una cosa dolce, un prodotto di bellezza, un passatempo e un biglietto con un pensiero gentile. L'ente scelto quest'anno è la Misericordia di  Librino che segue oltre 500 famiglie in stato di necessità. L'anno scorso furono raccolti  quasi mille pacchi.

Palazzo Biscari - Spumanti dell'Etna

Ritorna Spumanti dell’Etna, l’evento più brioso del capoluogo etneo. Nella prestigiosa location di Palazzo Biscari, domenica 12 dicembre 2021 gli spumanti del vulcano attivo più alto d’Europa e la cucina di alcuni chef della riviera Jonica faranno da protagonisti dell'evento. Tema di questa edizione sarà il viaggio. Declinato al piatto dagli chef che aderiscono all’evento, quanto un particolare dell’outfit degli ospiti.I banchi di assaggio apriranno alle ore 20:00.
L’accesso è riservato ai muniti di ticket per le degustazioni e possessori di Greenpass o Tampone rapido nelle 48 ore.

Via Scuto Costarelli - Popup market 

Temporary pop circolo creativo e dopolavoro natalizio che si terrà dall'8 al 24 dicembre alla Joyacademy (via Scuto Costarelli, 26). Non si tratta di un mercatino natalizio nel senso classico del tempo, ma uno spazio di condivisione e aggregazione dove, nel tipico stile vintage, sostenibile, "artigianale" e glam di Pop Up market sicily si potranno trascorrere ore spensierate nel segno della creatività, ovviamente pensando anche ai regali di Natale.

ALCUNI DEGLI APPUNTAMENTI IN PROGRAMMA

Domenica 12 dicembre H 11.00 #POPUPSOCIAL

● Con Marco Raitano aka Marco il Coso - Tema workshop: Personal Brand

H 15.30 #POPUPBOOKPRESENTATION

● Presentazione libro Mattia Iachino Serpotta - Letto dall’attrice Giorgia D’Urso

Sabato 18 dicembre H 15.00 #POPUPCOLLAGE

● Workshop di Collage analogico con Demetrio Di Grado

MOSTRE

Palazzo della Cultura - Warhol/Banksy

Al Palazzo della Cultura di Catania  la Mostra Warhol/Banksy, curata da Sabina de Gregori e Giuseppe Stagnitta (fino al 2 giugno).La mostra, che conterà oltre 100 opere esposte provenienti da famose collezioni private di tutto il mondo e da importanti gallerie d’arte, documenta il percorso innovativo e rivoluzionario di due grandi artisti che hanno cambiato il modo di vivere l’arte degli ultimi 50 anni. Tra le varie opere, saranno esposte il famoso muro con la Bambina con l’Hula Hoop, che per la prima volta in assoluto verrà esposto in Italia, il dipinto di Kate Moss, Lincoln, Winston Churchill e la Regina Elisabetta di Banksy; il Self Portrait del 1967, i ritratti politici di Mao e Lenin e i ritratti di Mick Jagger, Billy Squier e Judy Garland di Warhol.

Radicepura (Giarre) - Renato Leotta. Appunti sul giardino: Capperi, Castagni, Carrubi… 

Alla Fondazione Radicepura la mostra di Renato Leotta, Appunti sul giardino: capperi, castagni, carrubi… La mostra - costituita da una raccolta di fotografie -  è concepita come una raccolta di appunti  intorno alla natura del versante est delle pendici dell’Etna, e ha per protagonista la relazione tra la flora indigena e il Vulcano su cui questa prospera rigogliosa. Costituendo solo uno dei tanti volti possibili del paesaggio Mediterraneo – dal legno degli ulivi fino alle sabbie del Sahara – la costa Ionica della Sicilia Orientale ha caratteristiche uniche nella conformazione geografica e botanica del suo territorio. È infatti la ricca composizione vulcanica del terreno a dominare visivamente e nell’essenza le campagne circostanti.  Fino al 19 dicembre.

Castello Ursino - “TURI FERRO 100 ANNI”  
Recensioni, articoli di giornale e di riviste specializzate, locandine, manifesti, costumi, documenti pubblici e testimonianze private: è la mostra straordinaria e inedita “TURI FERRO 100 ANNI”  che il Castello Ursino ospiterà fino al 5 dicembre  nell'ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita del grande attore catanese, interprete tra i più straordinari del Novecento. La mostra è dedicata alla vita, alle grandi interpretazioni, agli spettacoli, al magistero  dell'uomo di Teatro che ha cambiato l’arte della recitazione, rifondandone i linguaggi e i canoni, e che allo stesso tempo ha rappresentato l'emblema della “catanesità” e dello spirito siciliano nel mondo.

CASTELLO URSINO -  GABRIELE BASILICO

Al Museo di  “Castello Ursino” di Catania presenta al pubblico la mostra senza precedenti Gabriele Basilico-Territori intermedi, a cura di Filippo Maggia, promossa e realizzata da Fondazione OELLE Mediterraneo antico in collaborazione con l’Archivio Gabriele Basilico.

CIMINIERE - MICHAEL CHRISTOPHER BROWN. I-REPORTER

Fino al 30 aprile la Galleria d’Arte Moderna- Le Ciminiere di Catania presenta al pubblico Michael Christopher Brown-IReporter, la prima retrospettiva europea dedicata al grande fotoreporter americano, a cura di Ezio Costanzo, promossa e realizzata da Fondazione OELLE Mediterraneo antico in co-organizzazione con la Città Metropolitana di Catania.

Palazzo centrale dell'Università - Etna 1669. Storie di lava"

La mostra curata dalla Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Catania, dall'INGV Osservatorio Etneo, con il sostegno del Club Alpino Italiano  conclude, con i ritardi dovuti alle problematiche Covid, la rassegna di eventi iniziata nel 2019 per ricordare i 350 anni dalla straordinaria eruzione dell’Etna del 1669, la più estesa e documentata nella storia, la più presente nell’immaginario e nella memoria collettiva.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA