Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Impazza il FantaSanremo, si paga in "Baudi"

Il conduttore: "Diventare carta moneta non è male". Sui social spazio ai programmi di commento sul Festival dalla Gialappa's a The Jackal

Di Redazione

Tutti pazzi per il FantaSanremo. Il gioco sul festival, nato già da qualche anno per iniziativa di un gruppo di appassionati, è diventato ormai una vera istituzione festivaliera, tanto da incuriosire gli stessi protagonisti della kermesse. Ma quest’anno sta registrando una vera impennata. E se nel 2021 le iscrizioni si chiusero a circa 50.000 squadre, per l’edizione 2022, le squadre formate sono già più di 125.000. 
Ogni giocatore ha a disposizione 100 'Baudi' per acquistare 5 degli artisti in gara: la valuta è infatti intitolata al decano del festival Pippo Baudo. Per formare una squadra occorre infatti schierare 5 artisti e nominare capitano uno di loro. Ogni artista ha una sua quotazione: si va dai 35 Baudi di Mahmood e Blanco ai 32 di Achille Lauro, dai 28 Baudi di Elisa ai 26 di Sangiovanni, dai 25 di Emma ai 20 di Gianni Morandi e Massimo Ranieri, fino ai 15 di Ditonellapiaga con Donatella Rettore e ai 14 Baudi di Iva Zanicchi, Yuman e Matteo Romano. 

Pubblicità

 


Il regolamento del FantaSanremo, elaborato dalla FIF (Federazione Italiana FantaSanremo), si muove sulla falsariga di quello del fantacalcio. Ma i bonus e i malus sono naturalmente a tema sanremese: ogni gesto di un artista può avere un peso nel FantaSanremo (naturalmente spetta alla FIF l’ultima parola). Così, accanto al punteggio del primo posto in classifica (50 punti), del secondo (35 punti) e del terzo (25 punti), peseranno un’infinità di altre possibilità: la 'scapezzolata' vale 10 punti ("capezzolo in vista, il 'vedo non vedo' non conta, +10 per ogni capezzolo", recita il regolamento), solo 5 punti invece per chi esibisce l’ombelico, mentre vale 20 punti il "tatuaggio in zone pubiche in bella vista". 
E ancora: l’artista che cambia o trasforma completamente il suo outfit durante l’esibizione guadagna 10 punti. Gli Insulti o gesti provocatori contro il pubblico valgono invece 25 punti. Mentre 5 punti vengono assegnati per un bacio sulla guancia durante l’esibizione ("sulla bocca raddoppia, alla francese triplica"). Ci sono addirittura il Bonus Tamberi (l'artista salta più di 2,37m) e il Bonus Jacobs (l'artista corre 100 metri sul palco in meno di 9,80s), che valgono entrambi ben 100 punti, data l’improbabilità che si debbano attribuire. La Standing ovation del pubblico dell’Ariston vale 20 punti, quella dell’orchestra 30 punti. 

 

 "Diventare carta moneta non è male". È divertito Pippo Baudo nel commentare ca scelta degli organizzatori del FantaSanremo di intitolargli la valuta utilizzata nel gioco per acquistare i cantanti in gara e comporre le squadre. "Questa è forse la cosa più strana che mi sia capitata. Ma è una bella soddisfazione. Vuol dire che qualcosa ho seminato anche tra le nuove generazioni di appassionati del festival", aggiunge Baudo, decano dei conduttori del festival e detentore del primato di conduzioni, ben 13: la prima nel 1968 e l’ultima nel 2008. 

Uno dei divertimenti principali legati al Festival di Sanremo è commentare insieme amici e parenti, i cantanti, gli ospiti, i conduttori, i brani e i look. Fiumi di parole ormai da anni amplificati sui social, dai profili personali, a quelli degli influencer, che approfittano della kermesse per conquistare ancora più visibilità. Senza dimenticare gli appuntamenti pensati ad hoc per il web, con in prima fila radio e piattaforme come Rai Play. 
 Stavolta, tornano i maestri di ironia della Gialappa's Band (in formazione ridotta, composta da Marco Santin e Giorgio Gherarducci) che sul loro canale Twitch diranno la loro dall’1 al 5 febbraio su Sanremo, insieme al compositore e produttore discografico Vittorio Cosma e tanti ospiti. I Jackal hanno scelto invece TikTok, dove proporranno il pre-show Stasera Sanremo? di cui sono autori e conduttori, con appuntamenti tutti i giorni alle 19.00 su TikTok Live. Nelle varie puntate il racconto andrà dall’emozione della prima volta all’Ariston a Fantasanremo (il gioco virtuale che consente di organizzare e gestire squadre formate dagli artisti in gara) passando per il pagellone. Tra gli ospiti già annunciati, Andrea Delogu, Lorella Cuccarini e Serena Autieri.

A commentare la 72/a edizione del festival di Sanremo saranno anche Alice Venturi e Camihawke, le conduttrici del podcast originale Spotify Tutte le volte che. Prodotto da Spotify Studios e Show Reel Agency e lanciato lo scorso ottobre, nel podcast ogni lunedì le due amiche raccontano tutte le volte che hanno imparato qualcosa di nuovo. Coincidenza vuole che la loro amicizia sia nata proprio dietro le quinte del palco dell’Ariston e quindi Alice e Camilla non potevano non dedicare uno spazio speciale a Sanremo. Tutte le volte che - Sanremo Edition si soffermerà sui momenti salienti di questa edizione e non solo: il primo episodio sarà disponibile lunedì 31 gennaio, mentre da mercoledì 2 a domenica 6 febbraio la mattina successiva ad ogni serata le due amiche racconteranno Sanremo tra classifiche personali, best of e il contributo dei loro ospiti.

Inoltre su Spotify spazio al passato di Sanremo con gli streamer GrenBaud e Gaia Clerici che condurranno Italians Do Hits Better, un format social e live su Twitch dedicato a celebrare la grande musica di tutte le edizioni del festival. I clienti Amazon potranno vivere la gara canora di Rai1 anche insieme al device Alexa: dicendo «Alexa, commenta Sanremo» sarà possibile scoprire le pagelle per ogni cantante in gara e presentatore, con voti dall’1 al 10. 
 I fan di Clubhouse, potranno sbizzarrirsi a commentare su 'SanROOM', l’audio social format ideato, prodotto e diretto da Marco Salom e Francesco Altobelli. Il deejay e conduttore Diego Passoni risbarca a Sanremo con «Citofonare Passoni», format in versione festival, animato insieme a artisti, esperti TV, influencer, conduttori e stylist, trasmesso sulla pagina Facebook di Radio Deejay e l’account Instagram del dj.Gli stand up comedian Chiara Becchimanzi ed Eleazaro Rossi daranno vita a Sanremo per caso, in cui si sfideranno l’un l’altra a guardare tutto il festival minuto per minuto e commentarlo in tempo reale in diretta instagram. Tra le tante proposte, scende in campo anche Wevoz, nuovo social network made in Italy interamente dedicato alla voce: ospiterà «Sanremo in voz": un maxi gruppo di ascolto per una visione collettiva dell’appuntamento canoro.  
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: