Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

L'opera tango di Piazzolla al Giardino Bellini di Catania

Il capolavoro del compositore argentino Maria De Buenos Aires, travolgerà con i suoi ritmi il cuore verde della città di Catania

 

Di Redazione

Stasera con inizio alle 21, in esclusiva per tutta la Sicilia orientale sarà rappresentato il capolavoro di Astor PiazzollaMaria de Buenos Aires, presso il Giardino Bellini di Catania per celebrare il centenario di Astor Piazzolla, straordinario compositore argentino di fama mondiale. Tra i suoi capolavori meglio riusciti, unica opera tango composta, Maria de Buenos Aires rappresenta la summa della produzione musicale del grande musicista.

Pubblicità

Operita tango, come lui stesso la definisce, ispirata alla cantante Milva, parla di Maria, prostituta della città di Buenos Aires, che viene rapita dal tango e, infine, uccisa. Prima si aggirerà come ombra per le vie della città argentina, poi partorirà sé stessa, rinascendo a vita nuova. La trama è particolarmente surreale e prevede anche un payador, un folletto che fa da voce narrante, alcune marionette sotto il suo controllo, e degli psicanalisti, che si muovono sul palcoscenico a ritmo di tango.

Sarà la profonda e viscerale voce narrante di Alessandro Haber, nei panni del Duende, surreale elfo presente nel libretto originale di Horacio Ferrer, a raccontare e a far vivere le sorti di Maria di Buenos Aires.

 

 

L'opera tango sarà sostenuta dall'Orchestra Filarmonica della Calabria diretta da Filippo Arlia che impreziosirà e suggellerà la complessa scrittura di Piazzolla. La frizzante partitura del grande musicista argentino vedrà nei panni della protagonista Ce Suarez Paz, figlia dello storico violinista di Piazzolla e in quelli del Payador Alberto Munafò Siragusa.

L'opera sarà rappresentata, per la prima volta, in forma scenica completa in un sontuoso, accattivante e inedito allestimento firmato Orchestra Filarmonica della Calabria con la regia del vulcanico Giandomenico Vaccari.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: