Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Margarethe Von Trotta premio alla carriera agli Efa

Il 10 dicembre a Reykjavik

Di Redazione

ROMA, 23 AGO - La regista, sceneggiatrice e attrice tedesca Margarethe von Trotta riceverà un premio alla carriera al 35° European Film Awards. La cerimonia di premiazione, che avrà luogo il 10 dicembre a Reykjavik, in Islanda, renderà omaggio al "contributo unico di von Trotta al mondo del cinema". Nata a Berlino, von Trotta è cresciuta con la madre nella città tedesca di Düsseldorf e ha iniziato la sua carriera recitando in teatro e nei film di Rainer Werner Fassbinder e Volker Schlöndorff. È diventata una delle principali registe del cinema d'autore europeo. Il suo primo film co-diretto con il marito Schlondorff è Il caso Katharina Blum (1975), mentre nel 1978 firma da sola "Il secondo risveglio di Christa Klages". I suoi crediti includono Anni di piombo, che vinse il Leone d'oro a Venezia nel 1981, Lucida Follia, Rosa Luxemburg, che ha debuttato a Cannes nel 1986 e ha vinto a Barbara Sukowa il premio come migliore attrice. Il suo dramma del 2003 Rosenstrasse, sulla protesta del 1943 di mogli non ebree e parenti di uomini ebrei, ha vinto la Coppa Volpi per Katja Riemann a Venezia, seguito dal Golden Globe italiano e un altro David di Donatello oltre a una nomination per il Premi cinematografici europei. La venerata regista femminista, classe 1942, è anche nota per aver diretto Hannah Arendt, un ritratto dell'accademica ebrea tedesca che ha vinto due German Film Awards e ha ottenuto una nomination all'attrice principale Barbara Sukowa agli European Film Awards. Il suo ultimo lungometraggio inedito Bachmann & Frisch traccia il rapporto tra gli scrittori Ingeborg Bachmann e Max Frisch.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA