Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Notomusica al via domani con l'omaggio a Beethoven

Il concerto della Notomusica Symphonic Orchestra diretta da Giovanni Ferrauto, violino solista Myriam Dal Don. Il primo agosto attesa per Noa con Gil Dor in esclusiva per la Sicilia. Il ricco programma fino al 22 agosto un melting di classica, jazz ed etnica

Di Redazione

L'edizione 2021 segna nuovi traguardi per il Festival Internazionale Notomusica, pronto ad affrontare con entusiasmo la chance della ripartenza che finalmente riunisce, dal vivo e in presenza, esecutori e spettatori. Notomusica non si ferma: per la seconda estate raccoglie la sfida di convivere con le regole ancora necessarie per sconfiggere definitivamente la pandemia, ed anzi rilancia: lo attestano i dieci concerti in programma dal 27 luglio al 22 agosto, a fronte dei sette dello scorso anno. E con il varo del quarantaseiesimo cartellone consecutivo la manifestazione festeggia l'ingresso nel decimo lustro dalla fondazione. A partire dal 1976, la kermesse si è svolta infatti lungo una sequenza ininterrotta di edizioni, con ospiti di chiara fama e programmi di altissima qualità, confermando la formula di un'impaginazione variegata e bilanciata tra classica e jazz, con puntate anche nel repertorio tradizionale, etnico e popolare: una scelta collaudata e vincente, voluta già da Corrado Galzio, storico fondatore dell'Associazione Concerti Città di Noto e del festival da questa prodotto, punta di diamante di una realtà musicale tra le più longeve e di rilievo, non solo in ambito nazionale. Da qui discende una prestigiosa reputazione che è motivo di orgoglio per il comitato direttivo presieduto da Alberto Frasca e per il direttore artistico Ugo Gennarini, erede designato dallo stesso maestro Galzio.

Pubblicità

Si inaugura domani 27 luglio alle ore 21.15 nel cortile del Collegio dei Gesuiti con l'omaggio al bicentenario di Beethoven, offerto dalla Notomusica Symphonic Orchestra diretta da Giovanni Ferrauto, direttore d’orchestra e compositore di chiara fama, che ha scelto le Ouverture da “Coriolano” e da “Egmont” e il Concerto per violino e orchestra in Re magg. op.61, solista una virtuosa del calibro di Myriam Dal Don. 

 Tra i protagonisti di Notomusica 2021 la grande cantante israeliana Noa, impegnata in un appassionato omaggio al jazz che conferma le straordinarie doti di quest'artista di caratura mondiale, raffinatissima vocalist di origini yemenite, che abbina al magistero musicale il coraggioso impegno civile. Il concerto che vede insieme Noa & Gil Dor - special guest Ruslan Sirota, è in programmazione il primo agosto, in esclusiva per la Sicilia, sulla Scalinata della monumentale Cattedrale barocca, patrimonio dell'Umanità. Noa torna insieme al suo storico chitarrista Gil Dor e affiancata dal percussionista Ruslan Sirota, ripercorrendo dal vivo il nuovo album "Afterallogy", dedicato ai più celebri standard del jazz, da "Anything Goes" a "Calling Home", da "My Masquerade" a "My funny Valentine".

Le altre nove serate si terranno nella suggestiva cornice del Cortile del Collegio dei Gesuiti, nel cuore del centro storico settecentesco. Ad animarle sarà una parata di stelle tra formazioni orchestrali, ensemble da camera, virtuosi; la Camerata Strumentale Siciliana diretta da Gaetano Adorno con Augusto Vismara maestro concertatore, proporrà il confronto "Bach vs Vivaldi". Al rinomato Roberto Gatto Ensemble è affidato il ricordo di Nino Manfredi nel centenario della nascita con una carrellata tra le canzoni e colonne sonore alle quali l'introverso mattatore, come è stato definito, prestava spesso la sua voce: dall'intramontabile "Roma nun fa' la stupida stasera" composta da Armando Trovajoli per la commedia musicale "Rugantino" fino alla "Birichinata" musicata da Fiorenzo Carpi per il "Pinocchio" televisivo in cui uno stratosferico Manfredi ricopriva il ruolo di Geppetto. Un secolo fa nasceva anche Astor Piazzolla, le cui composizioni a "Libertango" ad "Oblivion" ispireranno il tributo del prestigioso Anna Tifu Tango Quartet.

 

 

Le sfaccettate anime del jazz ispirano il duo Marialy Pacheco (pianoforte) e Joo Kraus (tromba), mentre il quartetto formato da Laura Del Rio (soprano), Daniele De Prosperi (tenore), Maurizio Simeoli (baritono), Maurizio Colacicchi (pianoforte) darà vita al Gran Concerto di Zarzuela. Non poteva mancare il recital pianistico, con un'eccellenza come Roberto Cappello, Premio Busoni 1976 e da allora applaudito in tutto il mondo. Attesa è anche la performance del Trio guidato da Matteo Mancuso, classe 1996, enfant prodige della chitarra, il cui canale YouTube è seguitissimo da un vasto pubblico internazionale. Per finire la Barcelona Gipsy BalKan Orchestra, apprezzata in tutta Europa per suo repertorio multietnico che scavalca le frontiere, geografiche e politiche, per celebrare amore, libertà e pace.

 

 

I concerti avranno tutti inizio alle ore 21.15. Il Festival Internazionale Notomusica è promosso e sostenuto dal Mic-Ministero della Cultura, dall'Assessorato Regionale al Turismo e dal Comune di Noto.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: