Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Pianeta Terra, al via nuovo festival su ambiente con 150 ospiti

Degli editori Laterza, diretto da Stefano Mancuso

Di Redazione

(di Mauretta Capuano) (ANSA) - ROMA, 14 SET - Ecosistemi, biodiversità, finanza green, geopolitica dell'energia, alimentazione, arte, letteratura, cinema in oltre 70 incontri e con 150 relatori da tutto il mondo. Parte 'Pianeta Terra Festival', una nuova rassegna ideata e organizzata dagli Editori Laterza con direttore scientifico Stefano Mancuso, dal 6 al 9 ottobre a Lucca. Tra gli ospiti: il premio Nobel per l'Economia Esther Duflo in dialogo con il ministro Enrico Giovannini; l'economista Raj Patel, l'antropologo Eduardo Kohn, i biologi Menno Schilthuizen e Merlin Sheldrake, l'alpinista Hervé Barmasse, il fisico sperimentale Roberto Battiston. E ancora: Luciano Canfora, Emanuele Coccia, Paolo Cognetti, Brunello Cucinelli, Roberto Danovaro, Alba Donati, Emanuela Evangelista, Adrian Fartade, Fabio Genovesi, Enrico Giovannini, Vittorio Lingiardi, Melania Mazzucco, Piergiorgio Odifreddi, Carlo Petrini, Michele Serra, Giovanni Soldini, Mario Tozzi, Riccardo Valentini e Gustavo Zagrebelsky e Vito Mancuso. "E' una sfida perché il tema dell'ambiente è dappertutto. Noi cerchiamo di farlo al tempo stesso in maniera qualificata e competente, quindi con specialisti, ma anche molto interdisciplinare. L'idea è che dell'ambiente possono parlare gli storici, i filologi, i sociologi, gli scrittori e lo possono fare anche in maniera leggera, perché se oggi uno pensa all'ambiente e legge dei dati è indotto a previsioni drammatiche, però se quella è l'unica vena possibile questo allontana molto la gente. Quindi cerchiamo di parlarne anche mischiando linguaggi diversi" dice all'ANSA Giuseppe Laterza. "Tutti parlano di ambiente, sta diventando una specie di luogo comune. In realtà c'è bisogno di approfondimenti, di numeri, di dati, di capire che cosa sta accadendo. Questo sarà un Festival dove sono invitati 150 autori, tutti quanti super esperti non solo nei loro settori e argomenti, ma anche nella capacità di divulgarli. E non saranno soltanto scienziati, ci saranno economisti, architetti, storici, letterati perché l'ambiente è una questione che riguarda tutti gli ambiti della vita" spiega all'ANSA Stefano Mancuso.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA