Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Romadiffusa, festival che accende luce su capitale nascosta

Scopo modificare percezione capitale come statica e decadente

Di Redazione

MILANO, 10 SET - Reading nei ristoranti, concerti segreti in garage, dj set sui tetti, degustazioni di vini in un antiquario, matinée e spaghettate notturne in teatro, stand up comedy nei bar, gospel in un ex cinema, mostre dal carrozziere, proiezioni e musica dal vivo nel retro di un forno. Sono alcuni degli originali eventi previsti da Romadiffusa, festival culturale itinerante che nasce a Roma per raccontare la capitale contemporanea e multiculturale, attivando i suoi quartieri e i rispettivi abitanti con contenuti inediti nei luoghi più insoliti. La prima edizione, da venerdì 23 a domenica 25 settembre 2022, accenderà i riflettori su Trastevere Ripa, aprendo al pubblico cortili nascosti, decine di botteghe artigiane, officine, gallerie d'arte e studi privati, e animando con musica e performance itineranti vicoli e piazze del quartiere. La manifestazione, ideata e realizzata dall'agenzia creativa tutta al femminile BLA Studio, prevede un ricco palinsesto di eventi aperti a tutti che mescolano discipline diverse in contesti inaspettati, pubblici e privati, spaziando dalle arti visive alla letteratura, dalla musica al cibo, dai workshop di artigianato, allo yoga e dal teatro alla danza. "Roma città odierna" è il claim del festival, che si ripeterà periodicamente in diversi quartieri di Roma, e nasce con lo scopo di modificare la percezione di Roma come città statica e decadente, ancorata ad un passato grandioso, che fa fatica a fare rete e a rinnovarsi. "Siamo rimaste piacevolmente colpite dall' entusiastica partecipazione del quartiere e della città tutta - spiegano Sara D'Agati e Maddalena Salerno, ideatrici di Romadiffusa - a dimostrazione del fatto che stiamo lavorando nella direzione giusta: ribaltare, attraverso questo format di festival diffuso ancora mai sperimentato in città, la narrazione sulla Capitale".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA