Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Silvia Mezzanotte e le sue "Regine" allo Stupor Mundi di Enna

Il concerto mercoledì 27 luglio  

Di Salvo Pistoia 

Una voce viaggiante tra le camere della canzone, un labirinto di varie compatibilità, affrontate grazie all'esercizio di una duttilità non fine a se stessa, nel suo presente quattro bagagli contenenti relativi indirizzi e repertori.

Pubblicità

Silvia Mezzanotte timbro che si districa nei labirinti musicali, mutandone caratteristiche, rendondolo utile ai movimenti da intepretare, pop o elaborata riesce a trarne una lettura personale, gli inizi raccontano del guado sanremese al fine di ottenere una sufficiente visibilità, quarta nella categoria giovani edizione 1990, palco che l'accoglierà da vincitrice, anno 2002 "Messaggio d'Amore", insieme ai Matia Bazar nel ruolo di voce femminile subentrata a Laura Valente, a sua volta prima donna della formazione dopo la fuoriuscita di Antonella Ruggiero. 

Spaccato ideale del suo repertorio, una lettura su alcune pagine della musica italiana al femminile, "Regine" un live dedicato alle figure di Mina, Ornella Vanoni, Mia Martini, Patty Pravo...

Le "Regine" di Silvia Mezzanotte saranno presenti alla rassegna "Stupor Mundi" di Enna mercoledì 27 luglio ( La Torre di Federico ore 21.30).

«L' innata timidezza ha svolto un ruolo importante nella mia vita, affinché sprigionassi il desiderio, la volontà di realizzarmi attraverso il linguaggio della musica, ha dato un senso compiuto alla mia sfera emotiva»

Dieci anni di Matia Bazar

Indimenticabili, una vittoria al Festival di Sanremo, il misurarmi su l'eredità lasciata da Antonella Ruggiero prima e Laura Valente dopo, la scomparsa di Giancarlo Golzi è stato il classico avviso del tempo trascorso

Per "Stupor Mundi", la rassegna che si svolge ad Enna, porti in scena le tue "Regine"

Personale affresco nei confronti di varie signore della musica italiana, un repertorio di enorme levatura e spessore

La tua estensione non si è fermata soltanto davanti ad un pentagramma

Sono stata la protagonista di una drammatizzazione teatrale, "Perché glielo ho permesso?, di Riccardo Russo opera che tratta il tema del femminicidio, era l'anno 2016.

Tempo di bilanci

Ritengo di avere energia ed entusiasmo  per realizzare altre pagine insieme al verbo della musica, osservando il cammino fin qui, non posso lamentarmi.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA