Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Aci Sant'Antonio, Roby Facchinetti e "Rinascerò" illuminano Il premio Carretto Siciliano

Di Simone Russo
Pubblicità

Roby Facchinetti è stato il super ospite della decima edizione del "Premio Carretto Siciliano" ad Aci Sant'Antonio. Durante la sua esibizione sul palco, a sorpresa, le luminarie presenti in piazza si sono animate al suono di "Rinascero, rinascerai", il brano scritto da Facchinetti e dallo scomparso Stefano D'Orazio. Durante il lockdown, i due ex Pooh, hanno voluto comporre questo brano di speranza che è stato tradotto in più di 20 lingue in tutto il mondo. 

In quel triste momento storico, insieme a Stefano D’Orazio avete composto il brano “Rinascerò, rinascerai”. Canzone che porta sempre nei suoi spettacoli live. Vuole essere anche un modo per ricordare Stefano?

«Inevitabile - dice Roby Facchinetti - Stefano ha fatto un capolavoro di poesia. Lo vivo come se fosse un suo testamento. Un brano che, per me, ha tanti significati. È nato nel momento più doloroso per la mia città, Bergamo.  Stefano ha fatto in pochissime ore il testo e l’abbiamo incisa stando ognuno a casa nostra. In poche ore, quando l’abbiamo pubblicata in streaming, il brano è arrivato in tutto il mondo. È una canzone che ha un’anima sicuramente molto speciale, riesce a toccare il cuore di tutti. Ogni sera c’è tanta emozione anche da parte del pubblico. Da parte mia c’è il costante pensiero a Stefano. Il brano rappresenta la rinascita, il voler guardare il futuro con speranza e fiducia».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità