Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

Sport

Atletica: da sabato tricolori Assoluti senza Jacobs e Tamberi e tra le stelle in pista i siciliani Melluzzo, Mangione e Meli

I due campioni europei di 100 e alto hanno rinunciato, in pista e in pedana tanti altri protagonisti dell'Olimpico e tutti i big isolani in testa il siracusano oro con la 4x100, la nissena argento con la 4x400 mista e il palermitano argento con la 4x400 maschile. Attesa per i due fratelli Ala e Osama Zoghlami (3000 siepi) e per l'etneo Randazzo (lungo)

Di Lorenzo Magrì |

Sabato e domenica a La Spezia in programma i tricolori Assoluti, in palio quarantadue titoli in due giornate di gara, ma soprattutto l’ultima possibilità per ottenere gli standard olimpici o prestazioni valide per il relativo ranking che assegna i “pass” per i Giochi di Parigi.

La Spezia, si preannuncia così una 114ª edizione degli Assoluti pronta a regalare spettacolo nonostante le assenze di alcuni reduci dai successi agli Europei di Roma (24 podi, 11 ori, 9 argenti e 4 bronzi) come Marcell Jacobs e Chituri Alì, oro e argento sui 100, “Gimbo” Tamberi nell’alto e Filippo Tortu argento sui 200. Ma ci saranno tante altre stelle azzurre come Leonardo Fabbri oro all’Olimpico nel peso, Nadia Battocletti doppio oro su 5000 e 10000, Alessandro Sibilio argento sui 400 ostacoli, Sara Fantini oro nel martello e il siracusano Matteo Melluzzo oro con la4x100, la nissena Alice Mangione argento con la 4×400 e il palermitano Riccardo Meli argento con la 4×400, che aprono il nutrito gruppo siciliano agli Assoluti. Matteo Melluzzo allievo di Filippo Di Mulo, col personale di 10”13 senza Jacobs e Alì diventa il naturale favorito per il successo sui 100, stesso discorso per Alice Mangione l’allieva di Marta Oliva, diventata con il 51”10 sui 400 a Madrid la seconda di sempre in Italia dopo Libania Grenot e sul giro di pista maschile punta al podio il palermitano Riccardo Meli l’allievo di Claudio Licciardello pronto a scendere sotto i 46”.

Lo sprinter siracusano Matteo Melluzzo (Fiamme Gialle)
La nissena Alice Mangione (Esercito) e la sua allenatrice Marta Oliva
Il velocista palermitano Riccardo Meli (Fiamme Gialle)

Insegue l’ennesimo titolo assoluto e una misura oltre gli 8 metri nel lungo l’etneo Filippo Randazzo in una gara che non vedrà in pedana Mattia Furlani argento agli Europei con 8,38. Per Randazzo allievo di Carmelo Giarrizzo, rimane quella di domenica a La Spezia l’ultima possibilità per staccare il “pass” olimpico dopo l’8° posto del 2021 a Tokyo.

Il lunghista etneo Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) in azione

Sui 3000 siepi inseguono titolo e crono importanti i due fratelli gemelli Ala e Osama Zoghlami.

Ala Zoghlami (Fiamme Oro) in azione
Osama Zoghlami (Cs Aeronautica) in azione

TUTTI I SICILIANI IN GARA. Ecco tutti i siciliani in gara sabato e domenica agli Assoluti di La Spezia.

La velocista di Solarino Alessia Carpinteri (Cus Catania)

Cus Catania: Alessia Carpinteri (100 e 4×100), Gaia Denaro, Federica Prazza e Giulia Magno (4×100). Cus Palermo: Maria Colajanni (800), Svetlana Fanale (100), Ernesto Pascone (alto). Sicilia Running Team: Mustafà Belghiti (5000).  Fiamme Oro: Ala Zoghlami (3000 siepi). Fiamme Gialle: Riccardo Meli (400), Matteo Melluzzo (100), Filippo Randazzo (lungo).

La megarese Giulia Aprile (Cs Esercito) in gara sui 1500
Wilson Marquez e il prof. Salvatore Dell’Aquila (Siracusatletica)

Cs Esercito: Alice Mangione (400) e Giulia Aprile (1500). Cs Aeronautica: Osama Zighlami (3000 siepi). Milone Siracusa: Andrea Magnano (alto) e Alessio Sommacal (110 e 400 ostacoli). Siracusatletica: Marquez Wilson (3000 siepi).

Andrea Magnano (Milone Siracusa)
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA