Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Sport

Calcio donne: Infantino, offerte tv ridicole per Mondiali 2023

Presidente Fifa "sono inaccettabili" per torneo con 32 squadre

Di Redazione |

ROMA, 22 OTT – Il calcio femminile è in crescita ovunque ma nel giorno del sorteggio dei Mondiali 2023 che si svolgeranno in Australia e Nuova Zelanda, il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha tuonato contro quelle emittenti televisive che hanno fatto “offerte cento volte inferiori” per trasmettere le partite del torneo rispetto a quello maschile. Ad Auckland, poco prima dell’apertura delle urne per le 32 nazionali femminili partecipanti, Infantino non ha fatto i nomi dei broadcaster ma ha parlato di offerte ridicolmente basse e ricordato che negli ultimi anni la Fifa ha investito un miliardo di dollari nel settore femminile e che i mondiali 2015 e 2019 si sono conclusi in perdita. “Il Mondiale 2023 ci costerà circa 400 milioni di dollari e speriamo di raggiungere il pareggio – ha spiegato Infantino -. In termini di preparazione, tutto è a buon punto: stadi bellissimi, sedi bellissime. Abbiamo iniziato la vendita dei biglietti, con grandi numeri e quindi, sta andando molto bene. L’unico neo è che stiamo cercando di commercializzare la Coppa del Mondo femminile per la prima volta in modo indipendente da quella maschile ma offerte cento volte inferiori non sono accettabili. Tanto più – ha concluso – se vengono da Paesi che ci sollecitano a insistere sui temi delle pari opportunità, dell’uguaglianza e della non discriminazione”

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: