Notizie Locali


SEZIONI
Catania 24°

Sport

Calcio: in Slovenia il Postonja sogna il salto in Serie B con in panchina il tecnico etneo Salvo Bianchetti

Di Redazione |

Un tecnico catanese sogna il salto in Serie B ma lontano dall’Italia. Nel campionato di Serie C sloveno, il Postojna che ha chiuso al 2° posto la regular season, sta giocando adesso i play off per il salto in Serie B con in panchina Salvo Bianchetti è un tecnico che può vantarsi di aver allenato il Catania in tutte le categorie e a 70 anni non si stanca di stupire ancora e sabato scorso la sua squadra all’esordio nei play off ha battuto 3 a 0 lo Svoboda Lubiana.

QUATTRO CATANESI DOC. In squadra titolarissimi quattro formidabili giocatori catanesi: Francesco Vadalà, classe 2002; Andrea Nicotra, classe 2001, Giuseppe Santangelo, classe 1999 e Alessandro Cultraro tornato nel gruppo per ritagliarsi il suo spazio.

PARTENZA SPRINT. «Stiamo disputando i play off di Serie C – racconta Salvo Bianchetti – con una formula diversa da quella italiana. Ci scontriamo le prime sette del campionato con sola andata mantenendo i punti del girone di andata e chi arriva prima approda in Serie B. Noi abbiamo chiuso la fase regolare al secondo posto, solo che adesso nei play off non posso disporre dei giocatori britannici, francesi e africani che dopo la pandemia del Covid-19 non sono più rientrati in Slovenia. Questo però mi sta permettendo di far giocare i più giovani per poterli valutare in vista della prossima stagione. E tra questi un motivatissimo Francesco Vadalà che s’è guadagnato il posto di titolare e cresce di partita in partita».

Salvo Bianchetti, classe 1950, è un allenatore con un curriculum di tutto rispetto che parte dalla Primavera del Catania per poi fare il secondo in prima squadra a Di Marzio, Fabbri e Renna e poi in giro per l’Italia dal Crevalcore alla Spal, dal Giarre all’Imolese, dalla Leonzio al Barletta, dal Taranto alla Ternana, dal Casarano alla prima esperienza all’estero in Bulgaria e adesso questa bella avventura in Slovenia.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: