Notizie Locali


SEZIONI
Catania 11°

Contenuto riservato ai membri

serie c

Catania, la “carica dei ventimila” per dare la spinta contro il Picerno

Al Massimino i rossazzurri cercano il primo successo. E Devid Bouah si presenta

Di Giovanni Finocchiaro |

Sarà ancora pienone o quasi. I dati a due giorni da Catania-Picerno fanno invidia a tanti club di Serie B e a qualcuno di A: 14 abbonati e duemila tagliandi venduti al dettaglio. Le due curve sono stracolme e la vendita è stata sospesa, anche la Vip. C’è ancora spazio in tribuna B e in quella centrale inferiore.

A disposizione, insomma, rimangono 3 mila tagliandi e quella di domani non sarà una partita di cartello, ma soltanto un match della terza di andata. Neanche uno scontro con un’aspirante grande.

I tifosi, però, guardano con entusiasmo alla partita di calcio e sui social parecchi hanno sottolineato l’astinenza agonistica visto che il match di Brindisi non si è disputato per le note vicende che riguardano la disponibilità di uno stadio in Puglia che potesse ospitare il confronto. Qui ci sarebbe da discutere a lungo, ma sarebbero parole vane. L’organizzazione della Serie C spesso – e lo abbiamo visto negli anni passati – ha fatto acqua da tutte le parti. Perchè non far disputare una gara per mancanza di strutture resta inconcepibile.

In questo modo, Brindisi e Catania dovranno intasare ancor di più il proprio calendario per via delle sfide infrasettimanali che attendono le contendenti del girone C. I rossazzurri subito domani contro il Picerno, poi andranno in trasferta a Monopoli (giovedì) mentre domenica dovranno organizzarsi per il duello con il Foggia. Senza contare che la Coppa Italia prevede una prima tappa tra il 2 e il 4 ottobre con un Catania-Messina, al Massimino, che promette spettacolo agonistico non certo di routine.

Tabbiani dovrà fare i conti con una situazione non certo rosea: Rapisarda infortunato, Lorenzini domenica out per squalifica, in attacco Popovic in infermeria. Invece Quaini sembra aver recuperato da un infortunio, Di Carmine si sta allenando regolarmente con la squadra, anche se dovrà raggiungere al più presto una condizione fisica e agonistica migliore. Ma era messo in preventivo. Vedremo la condizione di Bouah che si allena da qualche giorno con il gruppo dopo aver firmato l’accordo.

Oggi il tecnico parlerà in conferenza stampa presentando una partita non semplice, perchè il Picerno è una squadra solida che gioca quasi con lo stesso gruppo da tempo e in quest’avvio di stagione parte con il vantaggio di un’intesa che altre squadre devono affinare prestissimo.

Ieri, invece, sui canali ufficiali della società ha parlato il nuovo terzino destro Devid Bouah, tesserato per completare l’organico a disposizione di Tabbiani ovviando all’assenza di Rapisarda, infortunato: «Il mio verbo preferito è spingere: sono grato alla società che mi ha dato fiducia, arrivo a Catania con enorme entusiasmo. Sono stato accolto benissimo, voglio dare il mio contributo con forza fisica e corsa». Bouah ha anche ringraziato l’ex campione del mondo Bruno Conti che l’ha scoperto e portato nel vivaio della Roma fino alle porte della prima squadra: «Anche quando ho accusato infortuni seri è rimasto al mio fianco incoraggiandomi. Gli devi tanto anche a livello umano». Bouah ha fissato l’obbiettivo: «Andare subito in Serie B con questa maglia».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: