Notizie locali
Pubblicità

Sport

Russini illude un bel Catania, poi il Catanzaro agguanta il pari su rigore (che non c'era)

L'attaccante apre su calcio di punizione, poi rossazzurri puniti con un penalty per un fallo di mano che era fuori area. Ma i rossazzurri su un campo difficile stavolta hanno disputato un match all'altezza

Di Giovanni Finocchiaro
Pubblicità

Russini sblocca su punizione, Carlini pareggia su calcio di rigore inventato. Catanzaro-Catania - terminata 1-1 - ha riabilitato agli occhi di tifosi e critici il gruppo allenato da Francesco Baldini che su un campo difficile ha offerto una prova di grande efficacia nel primo tempo. Aggressività sulla trequarti, fase difensiva attenta, gestione delle azioni ordinata.

Russini, titolare neanche tanto a sorpresa, al posto di Russotto: le altre novità erano annunciate: Zanchi in difesa su Pinto, Sala in porta sull'acciaccato Stancampiano, Greco su Rosaia e Piccolo sull'infortunato Ceccarelli. Al centro dell'attacco Moro è stato preferito inizialmente a Sipos. Il Catania dopo 10' ha sbloccato il match con la punzione dal limite di Russini che si era procurato un fallo dal limite.

I calabresi hanno pareggiato con Carlini dal dischetto per un fallo di mani che Calapai ha commesso nettamente fuori dall'area di rigore. Inutili le proteste dei rossazzurri. Il Catanzaro prende coraggio e campo per raddoppiare, ma in ripartenza Maldonado e compagni hanno cercato di ribattere e alleggerire la pressione.

Nella ripresa il Catania tenta ancora su calcio piazzato, invano. Baldini cambia gli esterni d'attacco, ma anche Greco (colpito duro da Carlini: anche qui l'arbitro non ha punito il giocatore calabrese) che è uscito in barella. Il Catanzaro attacca con continuità nel finale, entra anche Curiale che cerca di incidere contro la sua ex squadra. Sala respinge su Porcino, i rossazzurri tentano la punizione del 2 a 1 con Russotto ma la traiettoria è alta. Il pareggio non soddisfa i rossazzurri: "Abbiamo dominato il primo tempo - ammette il direttore Pellegrino - ma il rigore inesistente contro di noi ha rovinato tutto. Siamo in crescita e dobbiamo continuare in questo senso".

(le foto sono di Filippo Galtieri)

CATANZARO CATA NIA 1-1

CATANZARO (3-4-3) : Branduani; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Bearzotti, Verna (17’st Welbeck), Risolo (8’st Vandeputte), Porcino (35’st Tentardini); Carlini; Vazquez (35’st Curiale) , Bombagi (17’st Cianci). All. Calabro. A disp: Nocchi, Romagnoli, De Santis, Monterisi, Cinelli, Ortisi, Gatti.

CATANIA (4-3-3) : Sala; Calapai, Ercolani, Monteagudo, Zanchi; Greco (20’st Biondi), Maldonado, Provenzano; Piccolo (20’st Rosaia), Moro (36’st Sipos), Russini (28’st Russotto). All. Baldini. A disp: Stancampiano, Pino, Machado, Albertini, Pinto, Ropolo, Cataldi.

Marcatori: 9’pt Russini 20’pt Carlini su rigore

Arbitro. Alessandro Di Graci di Como

Note: mmoniti: Scognamillo, Fazio Martinelli, Carlini, Ercolani, Provenzano, Biondi, Tentardini, Curiale

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: