Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

Sport

L’Istituto per il Credito sportivo modifica il codice etico

Nel pieno rispetto del piano di sviluppo sostenibile

Di Redazione |

ROMA, 10 OTT – Nell’ambito del Piano di Sviluppo Sostenibile 2022/23 dell’Istituto per il credito sportivo (Ics), sono state “apportate – si legge in una nota – modifiche al Codice Etico con l’obiettivo di avvicinare l’Istituto ai dettami previsti per le società benefit della legge n.208/2015 e della trasformazione in B-Corp”. Le modifiche più significative sono relative all’inserimento delle linee guida del Piano di sviluppo sostenibile dell’Ics e della lista dei settori controversi nei quali l’Istituto “si impegna a non investire, perché in contrasto con i propri valori fondanti; all’allineamento dei valori fondanti dell’Istituto agli obiettivi del Piano e all’allineamento delle sue attività agli Obiettivi sostenibili dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”. “Oggi, le aziende, gli enti e le istituzioni – fa sapere l’Istituto – sono chiamate ad assumere una responsabilità più ampia, che non si esaurisce con gli effetti economici dell’attività che compiono”. Questo Codice è “parte integrante di questa visione e della responsabilità sociale e ambientale che l’Ics intende perseguire, con impegno e azioni costanti nel tempo, visione comune e iniziative coordinate, pianificazione delle attività e valutazioni del relativo impatto, diretto, indiretto e indotto”. Il Codice Etico è stato approvato dal Cda e firmato dai dipendenti che avranno il compito di “rispettare l’insieme dei valori, dei principi e degli impegni previsti al suo interno”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA