Notizie Locali


SEZIONI
Catania 24°

agenzia

Milano-Cortina:Belmondo ‘pista Cesana? Contano ambiente e costi’

La pluricampionessa: "Meglio strutture smontabili e sostenibili"

Di Redazione |

ROMA, 17 OTT – “Sarebbe importante per la zona di Cesana ma io chiederei di fare qualcosa che possa essere smontato senza costi disumani e soprattutto senza che abbia un impatto ambientale forte. Per prima cosa io metto l’impatto ambientale: vediamo tutti cosa sta succedendo all’ambiente”. Stefania Belmondo, pluricampionessa dello sci di fondo e ultimo tedoforo ai Giochi di Torino interviene così al telefono con l’ANSA sulla possibilità che la vecchia pista dei Giochi 2006 rientri in gioco dopo il no a quella di Cortina per le Olimpiadi del 2026. “Ben venga per i nostri sport invernali se si costruisce qualcosa, come ha detto anche Armin Zoeggeler; ma lo ripeto io metto prima di tutto l’ambiente”, sottolinea la campionessa di Vinadio, in provincia di Cuneo. Belmondo non appare comunque particolarmente convinta sulla scelta di reinvestire sulla pista di Cesana: “Chiamerei degli ingegneri per progettare una struttura che poi si possa smontare senza però dissanguarsi”, spiega. “E’ vero che gli impianti possono aiutare i nostri sporti ma, a questo punto, vanno fatti laddove c’è già una tradizione. Ad esempio, il salto in val di Fiemme è già una tradizione, allora lì si fa una pista che poi resta a chi già pratica quello sport”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: