Notizie locali
Pubblicità

Sport

Anche i campioni si arrendono al fisico e all'età: Nadal e Federer lasciano la strada spianata a Djokovic per il Grande Slam

Lo spagnolo ha un problema al piede che lo assilla da anni, lo svizzero deve operarsi al ginocchio, non ci saranno allo Us Open e Nole potrrebbe compiere un'impresa storica

Di Redazione

Dopo Federer e Thiem, si ferma per tutto il 2021 anche Rafael Nadal, che salterà dunque gli Us Open. Lo spagnolo rinuncia al resto della stagione a causa del "solito" problema al piede sinistro. Il dolore, che Nadal si trascina da circa 15 anni, non si è placato in questi mesi e ha costretto l'iberico ad alzare bandiera bianca.

Pubblicità

La sua assenza, assieme a quella di Federer, lascia "strada libera" a Novak Djokovic per l’assalto al torneo di New York. Il serbo potrebbe staccare i due "rivali storici": tutti e tre hanno vinto in carriera 20 titoli Major. In più Djokovic potrebbe centrare il Grande Slam.

«Ciao a tutti: volevo informarvi che purtroppo devo chiudere la stagione 2021. Sinceramente da un anno soffro molto più del dovuto con il piede sinistro e ho bisogno di prendermi un po' di riposo. Ho preso questa decisione perché penso che sia la strada da seguire per cercare di recuperare e recuperare bene», ha detto lo spagnolo. 
Questa sarà la seconda assenza consecutiva del campione di Manacor al torneo della Grande Mela. L’anno scorso non ha difeso il titolo del 2019 perché preoccupato per la situazione relativa ai contagi da Covid-19. L’infortunio al piede, in quest’anno, gli ha impedito di partecipare anche a Wimbledon. Nadal soffre di una malattia congenita al piede, ribattezzata Muller-Weiss, causata dalla deformazione dello scafoide del piede (tarso), un osso in cui sono confuiscono più tendini e legamenti, come il tendine tibiale posteriore. Si tratta dell’osso che si trova sopra il ponte del piede. Nadal accusa questi problemi dal 2005, da allora usa solette personalizzate, che hanno attenuato il problema.

«Ora devo cambiare una serie di cose, cercando di capire quale è stata l’evoluzione dei problemi. Se è vero che è da un po' che le cose non vanno come dovrebbero, e come tutti vorremmo, è ora di prendere delle decisioni, cercare un tipo di trattamento leggermente diverso per trovare una soluzione a questo problema o almeno per migliorare e avere nuove opzioni per i prossimi anni», ha precisato Nadal.

Il dolore non gli impedisce, però, di condurre una vita normale. Lo spagnolo, infatti, è iscritto al Balearic Mid Amateur Golf Championship, come il golfista dilettante con l’handicap più basso di tutti i partecipanti (è l’unico giocatore con handicap negativo). La gara si disputa domani e domenica al Golf Son Muntaner.

Anche l'altro "Fab Three", Roger Federer si è arreso: «Voglio aggiornarvi su cosa sta succedendo - ha scritto nei giorni scorsi -. Non è stato semplice, ho fatto parecchie visite e consulti medici per il mio ginocchio e questo non è il modo di andare avanti. Ho bisogno di un’altra operazione e abbiamo deciso di farla. Starò fermo per molti mesi, sarà molto dura ma voglio stare bene e concedermi una piccola speranza di tornare a giocare».

Con queste parole in un videomessaggio pubblicato su Instagram Roger Federer ha annunciato l’ennesimo stop forzato a causa dei problemi ai ginocchio. «Sono realista - ha aggiunto il 40enne svizzero - so cosa vuol dire un’altra operazione alla mia età, ma voglio stare bene ed essere attivo. Grazie per tutti i messaggi che mi avete mandato, vi auguro il meglio».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA