Notizie locali
Pubblicità

Sport

Arco: Tricolore ad Elisabetta Mijno,batte anche normodotati

Campionati italiani Assoluti, impresa paralimpica piemontese

Di Redazione

ODERZO, 28 AGO - Storica impresa, nei campionati italiani assoluti di tiro con l'arco, dell'azzurra paralimpica Elisabetta Mijno che ha conquistato il titolo tricolore battendo anche gli atleti normodotati. La stella della Nazionale Para-Archery, che già l'anno scorso aveva sfiorato il successo perdendo la finale degli Assoluti, questa volta ce l'ha fatta superando nella sfida per il titolo svoltasi in Piazza Grande a Oderzo, la 18enne rappresentante degli Arcieri Maremmani Ginevra Landi. E questo al termine di una finale che è stata una battaglia lunga giocata sul filo dell'equilibrio in cui la piemontese ha vinto 6-4 all'ultimo tiro utile. Così la Mijno diventa la seconda atleta paralimpica a salire sul tetto d'Italia nella divisione ricurvo (l'arco olimpico) tra i normodotati, dopo Paola Fantato che ci riuscì nel 1994. Fra gli uomini si è imposto l'argento dei Giochi di Tokyo 2020 Mauro Nespoli, che in finale ha superato per 6-4 il rappresentante delle Fiamme Azzurre Massimiliano Mandia. Per Nespoli, al quarto titolo tricolore della carriera, è l'ennesima ottima prestazione di una stagione che si chiuderà con la finale di Coppa del Mondo in Messico in programma il 16 ottobre.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: