Notizie locali
Pubblicità

Sport

Atalanta: Gasperini, finiamo bene il campionato

'Ma fin dall'inizio non c'erano presupposti per lo scudetto'

Di Redazione

BERGAMO, 18 APR - "Il mio futuro all'Atalanta? Spetta alla società, io penso solo al presente, ovvero a chiudere bene il campionato". Gian Piero Gasperini tira già i bilanci dopo la sconfitta casalinga col Verona: "Non resta che onorare il finale per noi, la società e i tifosi. L'impegno dei ragazzi non è mai stato in discussione - commenta il tecnico nerazzurro -. Sono tante settimane che fatichiamo a segnare e ciò ci ha impedito una classifica migliore, mentre in Europa il nostro percorso è stato soddisfacente. Meno precisione e prolificità pesano molto su una squadra come la nostra". Capitolo infortuni: "Malinovskyi ha male al ginocchio destro, speriamo non sia una distorsione. Speriamo di recuperare qualcun altro". Sul proseguimento del rapporto con la Dea, Gasperini sembra glissare: "Ringrazio Luca Percassi per le sue parole di stima dopo l'eliminazione col Lipsia. Devo tanto a questa società e a questo ambiente. Il problema è che stiamo perdendo tante partite pur giocando come abbiamo sempre giocato". Sulle aspettative disattese: "Fin dall'inizio non c'erano i presupposti per ragionare in termini di scudetto, ma non è stato questo a frenarci. Cerco di essere onesto e realista, anche se speravo di essere smentito: non ci sono mai state le condizioni per lottare per il titolo. In Italia c'è più equilibrio, il Verona e il Sassuolo sono tra quelle che hanno progredito". Infine, un elogio: "La nota fantastica è Scalvini con la sua lucidità".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: