Notizie locali
Pubblicità

Sport

Atletica: 60 maratone all'anno, ex maresciallo a quota 1.000

Il traguardo di Lorenzo Gemma, pensionato e volontario

Di Redazione

BOLOGNA, 11 LUG - A chi lo incrocia durante una maratona chiedendogli informazioni sulla gara lui risponde: "Non lo so, è la prima che faccio". Ma non è la prima, lui tra maratone e ultramaratone ne ha corse mille. Lorenzo Gemma, classe 1954, maresciallo dell'Aeronautica militare in pensione, origini pugliesi e abitante a Forlì, festeggia in questi giorni, tra i pochissimi in Italia, il traguardo delle sue 1.000 maratone. Gemma ha raggiunto questo importante risultato a Livigno, al termine di tre maratone disputate in tre giorni, un appuntamento estivo organizzato dal Club Supermarathon Italia, associazione che accoglie i runner che hanno nel loro 'curriculum podistico' più di 100 maratone o ultra e della quale è anche vicepresidente. Lorenzo Gemma è molto conosciuto tra gli amatori del cosiddetto 'popolo delle lunghe' oltre che per la sua simpatia, anche per gli slogan che enuncia durante le gare (tra i quali, "le vittime si contano solo alla fine della battaglia", oppure, ad alta voce "sveglia, si dorme qui!" provocando spesso ilarità tra i suoi compagni di corsa). Ogni anno disputa oltre 60 gare, molte delle quali si svolgono senza soluzione di continuità, un giorno dopo l'altro. Da quando è in pensione Gemma non solo corre, ma è molto attivo anche nel volontariato, svolgendo quotidiane mansioni per conto della Protezione civile forlivese.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: