Notizie locali
Pubblicità

Sport

Atletica: domani Zurigo; è ancora Tamberi-Barshim

Finali Diamond League, 'Gimbo' difende titolo dello scorso anno

Di Redazione

ZURIGO, 06 SET - E perché non sei già andato in viaggio di nozze? "Job first", prima il lavoro, scherza 'Gimbo' Tamberi. Zurigo, vigilia di Diamond League: è la finale per il diamante, da difendere dopo il trionfo dello scorso anno, il primo di sempre per un atleta italiano. Tamberi duetta in conferenza stampa con Mutaz Barshim prima dell'ultima sfida della stagione, quella che decreterà il vincitore per il salto in alto del massimo circuito mondiale. Le emozioni del matrimonio sono ancora vive, intense e indimenticabili, e prima di parlare di atletica non si può che tornare sulla cerimonia di Pesaro, non senza l'ironia del quasi-fratello Mutaz: "Caro Gimbo, il tuo primo errore da uomo sposato è non essere partito subito per la luna di miele", lo punzecchia il qatarino, tra gli invitati alle nozze di giovedì scorso. "Lo dici solo perché non volevi che gareggiassi qui…", la replica di Tamberi. Schermaglie amichevoli, anteprima di ciò che li attende domani in piazza a Zurigo, nella Sechseläutenplatz che affaccia sul lago, all'ombra del teatro dell'opera. "In realtà - si fa serio 'Gimbo' - amo Zurigo e non volevo mancare in questa finale, è uno degli appuntamenti più importanti dell'anno. Il matrimonio è stato stupendo, Chiara era molto preoccupata per il maltempo ma siamo stati fortunati perché ha smesso di piovere mezz'ora prima della cerimonia e ce la siamo veramente goduta. Più avanti, sì, partiremo per il nostro viaggio". Se c'è un piccolo rammarico, per il 30enne delle Fiamme Oro, campione olimpico e d'Europa in carica, nonché bronzo mondiale indoor, è non gareggiare all'interno dello stadio a Zurigo: "Il Letzigrund è il mio preferito, ho ricordi stupendi di tutte le volte che ci ho saltato - racconta - amo questo posto e la sua gente: mi mancherà. Magari vado a gareggiare il giorno dopo con le donne…". L'atmosfera in piazza sarà comunque fantastica, di questo ne è certo: "Sì, sarà spettacolare. Ho parlato con Andreas, uno dei meeting director, e mi sono complimentato per l'evento straordinario che stanno facendo. Sarà divertente saltare in piazza. Lo sapete, sono un atleta che adora stare vicino alle persone, sentire le loro emozioni e assorbire la loro energia. I tifosi sono parte della gara".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: