Notizie locali
Pubblicità

Sport

Atletica: Europei; Stano, oggi la gamba era 'spenta'

Olimpionico marcia, qualcosa non ha funzionato ma non so cosa

Di Redazione

ROMA, 20 AGO - "Oggi la medaglia non c'era, negli ultimi cinque chilometri ho avuto anche i crampi addominali. Ora ripartirò da zero, pazienza, l'importante è aver dato il massimo, qualcosa non ha funzionato nel mese tra Eugene e qui, e cercherò di capire. Intanto dico bravo a Fortunato, che ha fatto una bella gara e ha tenuto alto il nome dell'Italia". Così, dai microfoni di RaiSport, Massimo Stano commenta la sua prova nei 20 km di marcia degli Europei, in cui è arrivato ottavo. "Non ero preoccupato dal fatto di dover fare due gare in un mese - dice ancora il campione olimpico della 20 km e mondiale della 35 km -, credevo di poter fare qualsiasi cosa, e durante la gara ho cercato di motivarmi. Ma la gamba era 'spenta', non andava, qualcosa non ha funzionato, ma non so cosa. Dobbiamo sederci e capire cosa è successo, perché già penso ai prossimi Mondiali di Budapest, e ci tengo. Ma nessuno è invincibile". Una battuta sul vincitore di oggi: "Martin è stato davvero fenomenale, riconfermare il titolo non è facile e sono contento per lui". Poi Stano si commuove quando gli ricordano che oggi a Monaco, a tifare per lui, c'erano la moglie Fatima e la piccola Sophie: "mi dispiace, per fortuna Sophie ancora non capisce (ha un anno e mezzo ndr)". Poi aggiunge: "l'Europeo è l'unica cosa che lascio agli altri, ma quando non ci sono non riesco a dare il meglio di me stesso. Comunque sono abbastanza soddisfatto di aver terminato la gara in queste condizioni".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: