Notizie locali
Pubblicità

Sport

Atletica: Mondiali, Folorunso da record, ma non basta

400hs donne: eliminate le tre azzurre, ma l'emiliana brilla

Di Redazione

EUGENE, 21 LUG - Ai Mondiali di atletica a Eugene cade dopo nove anni il record italiano dei 400 ostacoli donne. Merito di Ayomide Folorunso che corre in 54.34 in semifinale e migliora di due decimi il 54.54 di Yadisleidy Pedroso realizzato a Shanghai nel 2013. Ma non basta per accedere alla finale mondiale, per la quale, a conti fatti, a Folorunso sarebbe servito un proibitivo 53.72. E' quindi stato chiaro fin dall'inizio del round che l'ingresso in finale fosse una questione molto, molto complicata. Ma l'emiliana si consola con il regalo più atteso, ovvero il primato italiano, più volte sfiorato nel corso di quest'anno e ora centrato ad Hayward Field. Folorunso è quinta nella sua semifinale in 54.34, tempo inferiore di venti centesimi rispetto a quanto fatto segnare da Yadisleidy Pedroso a Shanghai, nella tappa di Diamond League, il 18 maggio del 2013, nove anni fa. Per accedere al turno decisivo, invece, l'azzurra avrebbe dovuto letteralmente rivoluzionare la storia della specialità nel nostro paese (53.72 l'ultimo crono di ammissione), cosa possibile solo nel regno della fantasia. "Volevo uscire dalla pista sapendo di aver dato tutto - le parole di Folorunso -, è stata una stagione in crescita e quindi so che questa è soltanto una tappa di passaggio per cose migliori che mi aspettano in futuro. Ho fatto qualche errorino tecnico perché ho preso qualche ostacolo sul primo rettilineo, ma tutto sommato sapevo che sarebbe stata una bella lotta e sono contenta di essere rimasta lì a combattere con loro". Fuori anche le altre due azzurre, Rebecca Sartori (55.90) e Linda Olivieri (56.04), che si troveranno sicuramente più a loro agio in contesto più accessibile, a Monaco di Baviera, per gli Europei, tra meno di quattro settimane.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: