Notizie locali
Pubblicità

Sport

Basket: Nba; giocatore Hornets lancia paradenti su tifosa

Poi Miles Bridges si scusa:'quello che ho fatto è inaccettabile'

Di Redazione

ROMA, 14 APR - Precipita in pochi istanti la serata già storta per gli Hornets e in modo particolare per Miles Bridges: il giocatore di Charlotte, frustrato come tutta la squadra per una sconfitta ormai imminente, perde la testa a metà quarto periodo dopo che gli arbitri lo sanzionano per un'interferenza a canestro su tentativo di De'Andre Hunter. Bridges non ci sta, inizia a lamentarsi e prende due falli tecnici nel giro di pochi istanti: partita finita, con il pubblico della Georgia che prova a sottolinearlo in tutti i modi dagli spalti. Mentre il talento Hornets si dirige verso lo spogliatoio però, un tifoso gli urla qualcosa di particolare che fa scattare in lui la reazione: Bridges infatti non ci pensa su due volte, si toglie il paradenti e lo lancia verso il pubblico, colpendo però una ragazza vicino al tunnel che porta agli spogliatoi e che non aveva nulla a che fare con l'accaduto. Stando a quanto raccontato dallo Charlotte Observer, la ragazza ha 16 anni ed è stata colpita sulla spalla sinistra. "Quello che ho fatto è inaccettabile e me ne assumo completamente la responsabilità - le parole pronunciate poco dopo la partita da un pentito Miles Bridges come riporta Sky sport - È stato un gesto che non appartiene al mio modo di essere, non mi comporto così. Travolto dalle emozioni non ho avuto controllo: spero di poter essere messo in contatto con la ragazza per chiedere scusa di cuore e fare qualcosa di carino per farmi perdonare. È solo colpa mia". Coach Borrego ha detto che gli Hornets stanno cercando di chiarire quanto successo e che non tarderanno a prendere dei provvedimenti, così come la NBA che ha già avviato un procedimento sul conto di Bridges.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: