Notizie locali
Pubblicità

Sport

Black Lives Matter, Premier si inginocchia ma non sempre

Gesto solo in determinate occasioni per non 'inflazionarlo'

Di Redazione

LONDRA, 03 AGO - I calciatori della Premier League non si inginocchieranno più prima delle partite in segno di solidarietà verso il movimento 'BlackLivesMatter' e contro il razzismo. La decisione è stata annunciata sul sito della Premier al termine di una riunione a cui hanno preso al termine di una riunione a cui hanno preso parte i capitani delle 20 squadre del campionato. Viene anche precisato che "questo gesto verrà fatto soltanto in occasione di alcune, determinate, partite". Tutto ciò perché non si vuole rischiare di 'inflazionare' un messaggio che, invece, è ricco di significato. A sostenere questa teoria anche alcuni calciatori, secondo cui il gesto stava perdendo il suo impatto. La Premier League ha specificato di sostenere la decisione dei capitani e di portare avanti i messaggi antirazzisti come parte della sua campagna "No Room for Racism", parole che ora compaiono sulle maniche delle maglie dei giocatori. Così adesso è stato deciso che, piuttosto che in ogni partita, i giocatori della Premier League si metteranno in ginocchio nel turno di apertura del torneo, in questo fine settimana, e poi pima delle giornate dedicate a "No Room for Racism" di ottobre e marzo. I capitani hanno fatto sapere che i 22 in campo si inginocchieranno, prima del calcio d'inizio, anche prima delle partite del 'Boxing Day' di Santo Stefano, nell'ultima giornata della stagione e prima delle finali di FA Cup e Coppa di Lega.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA