Notizie locali
Pubblicità

Sport

Bomba carta in campo a Vicenza, 10mila euro di ammenda al Lecce

Decisioni giudice serie B, nove i giocatori squalificati

Di Redazione

ROMA, 02 MAG - Il Lecce dovrà pagare una multa di 10mila euro per la bomba carta (oltre ad un fumogeno) lanciata in campo dai suoi sostenitori durante la partita col Vicenza disputata sabato scorso allo stadio 'Menti', che aveva stordito il portiere dei veneti e un raccattapalle, portati entrambi in ospedale per accertamenti. Lo ha deciso, anche sulla base della relazione degli uomini della Procura federale, il giudice sportivo di serie B, Germana Panzironi. La gara, dopo una quindicina di minuti di sospensione, era terminata regolarmente con la vittoria per 2-1 dei padroni di casa. Il lancio di un fumogeno è costato invece un'ammenda di duemila euro alla Ternana. In relazione agli incontri della 37/a giornata di campionato, penultima di ritorno, sono stati squalificati nove giocatori. In particolare, erano stati espulsi nel corso delle rispettive partite Nwankwo Simy del Parma, "per aver rivolto dalla panchina un'espressione irrispettosa agli ufficiali di gara" e Szyminski del Frosinone, per doppia ammonizione. Erano invece già diffidati Caracciolo (Pisa), Castagnetti (Cremonese), Cionek (Reggina), Kouan e Olivieri (Perugia), Salvi (Ascoli) e Zanellato (Spal).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA