Notizie locali
Pubblicità

Sport

Cagliari costretto a vincere; Mazzarri 'lotteremo'

Domani contro Sassuolo. Tecnico 'dobbiamo essere propositivi'

Di Redazione

CAGLIARI, 15 APR - Cagliari costretto a vincere per mettere le mani sulla salvezza. Dopo cinque sconfitte consecutive la squadra di Mazzarri domani alle 12.30 contro il Sassuolo non ha altre opzioni: servono assolutamente i tre punti. Ma il tecnico chiede una prova aggressiva e attenta. "Giochiamo contro una squadra che sa giocare, ricca di individualità - ha detto nella conferenza stampa della vigilia - sarebbe pericoloso partire senza criterio all'arma bianca. Dobbiamo essere propositivi e avere la testa giusta perché affrontiamo una squadra che gioca bene a calcio, sarà importante saper leggere i momenti della gara. Ho parlato tanto con i ragazzi in settimana e sono convinto faranno una prestazione gagliarda per raggiungere l'obiettivo che tutti vogliamo". Qualche assenza (fuori Goldaniga, Ceppitelli e Obert) e qualche giocatore acciaccato (Bellanova). Ma Mazzarri chiederà il massimo. "Domani avremo bisogno dell'apporto di tutti - ha chiarito - gli undici che iniziano più i quattro o cinque che entreranno a partita in corso. I giocatori sanno già che ci saranno staffette in tutti i ruoli per avere una squadra che va a mille per tutti i novantacinque minuti, consapevoli che fino all'ultimo il risultato può essere stravolto. Il Sassuolo ha giocatori di qualità in tutti i reparti, per noi è importante mantenere gli equilibri, subire poco e fare un gol in più dell'avversario". Il tecnico chiede l'aiuto del pubblico. E delle circostanze giuste. "In passato ci è capitato di aver dominato per novanta minuti e poi di essere stati puniti da un unico e isolato episodio, penso per esempio alle sfide con Salernitana o Venezia. Gli incontri possono essere condizionati da numerose variabili - ha sottolineato Mazzarri - e a noi spesso le cose non sono girate per il verso giusto: sono sicuro meritassimo più punti nel girone d'andata. Il passato però purtroppo non si può cambiare, il futuro invece lo decidiamo noi: lotteremo per restare in questa categoria". Poi un appello ai tifosi: "È prevista una grande affluenza di pubblico e spero che questo possa aiutarci, dovremo essere bravi a portare la gente dalla nostra parte e lottare tutti insieme per vincere e raggiungere l'obiettivo quanto prima".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA