Notizie locali
Pubblicità

Sport

Calcio: Bari; De Laurentiis,ora più tempo per cedere un club

'Costruiremo squadra valida, cerchiamo centravanti'

Di Redazione

BARI, 29 LUG - "Il Bari ha un appeal importante: se arriveranno delle opportunità, vedremo e coglieremo la migliore. Non cederemo il Bari a chi non merita o non porti il club in un percorso importante". E' quanto ha dichiarato il presidente del Bari, Luigi De Laurentiis, commentando la modifica alla norma dell'articolo 16-bis delle Noif operata dalla Figc intervenendo alla presentazione delle nuove maglie della squadra nella sede di Corato del main sponsor Casillo. "Quanto visto e letto ieri in merito alle reazioni per la sentenza della Figc - aggiunge - è endemico del particolare momento storico che viviamo, soprattutto sulle piattaforme social, dove è abitudine assai diffusa quella di gridare al complotto. Dispiace, ma fa parte della natura umana, ne sono consapevole". "Quello che in sostanza è accaduto ieri - riferisce - è un ritorno alla situazione che c'era al nostro arrivo a Bari, con la differenza che invece di avere un tempo illimitato, ci sono stati dati ulteriori anni, maggiore tempo per la cessione di una delle due società (Bari e Napoli, club della Filmauro, ndr)". "La spada di Damocle del limite del '24 (per superare le multiproprietà, ndr), correva il rischio - ha aggiunto - di attirare le attenzioni di qualunque imprenditore, furfantello o intelligente, che avrebbe potuto approfittare della situazione. Offerte per ora? Nulla di nulla". Poi De Laurentiis ha spiegato i programmi futuri, "d'ora in poi, quello che potremo fare come gruppo sarà fare strategia per costruire un Bari migliore, più forte, più importante". "Quello che posso dire ai tifosi è che non abbiamo alcuna intenzione di stare in Serie B a perdere soldi, siamo imprenditori e non sarà questo il nostro percorso. Stiamo cercando - conclude - un centravanti, certo, un elemento che possa aiutarci a giocare un campionato importante".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: