Notizie locali
Pubblicità

Sport

Calcio: Pioli, volevo salutare tifosi ma lavoro non finito

A Milan ho fatto vedere intervista Kobe Bryant

Di Redazione

MILANO, 15 MAG - "I tifosi? Dovevo salutarli, era l'ultima partita in casa e volevo festeggiare con loro. E' un anno che ci fanno emozionare. Il lavoro però non è ancora finito, ci manca una settimana in cui dobbiamo lavorare duramente ed essere sereni": Stefano Pioli, a Dazn, dopo la vittoria importantissima del suo Milan sull'Atalanta parla della festa con i tifosi senza però sbilanciarsi sulla lotta scudetto. "Sono molto soddisfatto perchè avevamo di fronte una squadra forte", spiega l'allenatore che poi rivela di aver fatto vedere alla squadra "un'intervista di Kobe Bryant in cui diceva che, nonostante il 2-0 nei playoff di NBA, il lavoro non era ancora finito. E lo stesso vale per noi, abbiamo fatto tanto, ma non ancora tutto. Quindi concentrazione, determinazione e serenità". Non c'è stato spazio nell'ultima partita a San Siro per Zlatan Ibrahimovic. "Ho fatto dei cambi precedenti, avevo solo uno slot e c'era bisogno di ripartire. Leao e Rebic in questo momento - spiega poi Pioli in conferenza - hanno caratteristiche diverse. Zlatan è determinante, avrebbe preferito entrare ma non c'è stato modo. Futuro? Dipenderà molto dalla sua volontà".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: