Notizie locali
Pubblicità

Sport

Calcio Catania, il futuro appeso ai 10 milioni di un fantomatico imprenditore

La conferenza stampa  il presidente della Sigi, avv. Giovanni Ferraù, non dirada le nubi che incombono sul club

Di Giovanni Tomasello

La crisi del Calcio Catania rimane tale e il presidente della Sigi, avv. Giovanni Ferraù,  che questa mattina aveva convocato una conferenza stampa per fare il punto della situazione, non riesce a dirarare le nubi che si addensano sulla società. Ferraù ha spiegato che il Catania, regolarmente iscritto al campionato di serie C va avanti aspettando un  fantomatico imprenditore da 10 milioni di euro, mentre si attende ancora una risposta definitiva dai alcuni imprenditori maltesiche avrebbe espresso la volontà di entrare in società con quote minoritarie e che avrebbero già elargito 500 mila euro a conferma di questa volontà

Pubblicità

Ferraù ha parlato dei sacrifici fatti da lui e dagli imprenditori della Sigi per salvare la matricola e iscrivere il Calcio Catania (il presidente ha detto anche di aver venduto la sua Ferrari per immettere liquidità nelle casse del club), ma il futuro rossazzurro resta nebuloso.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: