Notizie locali
Pubblicità

Sport

Calciomercato: il Milan su Schick, il Real sfida la Juve per Pogba

Il Diavolo, vista l’esigenza di comprare un paio di attaccanti, sta pensando al ceco, ma il Bayer Leverkusen lo valuta almeno 40 milioni

Di Redazione

Se a inizio Europeo qualcuno avesse pronosticato SCHICK capocannoniere della competizione, forse lo avrebbero preso per pazzo. Dopo gli ottavi di finale, però, la possibilità è reale. L’attaccante ceco è già a quota quattro reti, le stesse di Benzema (eliminato) e una in meno di Cristiano Ronaldo (anche lui fuori dai giochi). Contro la Danimarca può prendersi il primo posto e in molti ora sono pronti di nuovo a scommettere sul centravanti ceco che tanto bene aveva fatto alla Sampdoria, ma allo stesso tempo deluso nei suoi anni a Roma.

Pubblicità

Il Milan, vista l’esigenza di comprare un paio di attaccanti, ci sta facendo più di un pensierino, ma il Bayer Leverkusen lo valuta almeno 40 milioni. Una cifra che oggi i rossoneri non possono spendere, ma che potrebbero trovare attraverso qualche cessione di giocatori non centrali all’interno del progetto. Un esempio è LEAO che il Milan valuta 25 milioni, l’altro è POBEGA che potrebbe partire per 12-13. Insomma, con gli incastri giusti Maldini e Massara possono arrivare a Schick, un centravanti da tempo nei loro radar e per questo dei primi contatti con il Bayer Leverkusen sono stati già avviati. 

L’arrivo dell’ex Roma, però, non escluderebbe a priori anche l'acquisto di GIROUD. Il club rossonero è disposto a prenderlo solo a titolo gratuito, senza dover versare nulla nelle casse del Chelsea con il quale l’attaccante ha rinnovato per un anno. La proposta del Milan poi sarebbe di un biennale a 4-4,5 milioni di euro a stagione, ma prima il francese dovrà convincere i Blues a rinunciare ai soldi del suo cartellino.

Giorni caldi anche sul fronte riscatto TONALI con Cellino che starebbe allentando la presa dopo la richiesta di sconto da parte della società rossonera. La quota cash potrebbe abbassarsi grazie all’inserimento di due giovani nella trattativa e uno di questi sarebbe OLZER della Primavera. Un’operazione non semplice, così come quella che avrebbe dovuto portare di nuovo POGBA alla Juventus. L’avventura a Euro2020 è terminata e quella con il Manchester United è praticamente ai titoli di coda. Il suo contratto scade nel 2022 e il Real starebbe pensando a uno scambio con VARANE. Il centrale portoghese non sembra intenzionato a rinnovare con i Blancos e per questo Florentino Perez avrebbe intuito l’affare, bruciando sul tempo la Juventus che nelle ultime settimane si è concentrata molto di più sull'acquisto di LOCATELLI dal Sassuolo. 

Poi c'è chi come la Lazio, per stessa ammissione del diesse Tare, prima di pensare a come rinforzare la rosa di Sarri deve sistemare alcune situazioni in uscita. Tra queste ci sarebbe anche quella di CORREA. Il giocatore piace al Psg e all’Inter del suo ex allenatore Simone Inzaghi che aspetta novità anche sul fronte terzino destro. La cessione di HAKIMI, infatti, costringe la società a trovare un sostituto e la lista dei papabili sembra essersi ristretta 3 profili: BELLERIN, MARCOS ALONSO e FLORENZI. Per il primo i nerazzurri sarebbero disposti a un prestito oneroso con diritto di riscatto che l’Arsenal vorrebbe trasformare in obbligo. Diverso il discorso per il terzino del Chelsea, per il quale servirebbe una formula più "creativa" considerato quanto è cara la bottega di Abramovic e per questo negli ultimi giorni ha ripreso quota anche l’idea di Florenzi, in uscita dalla Roma dopo l’anno di prestito al Psg.

Marotta, inoltre, sta anche cercando una soluzione per JOAO MARIO. E’ vero l’interessamento del Benfica, ma non l’esistenza di una clausola anti rivali. Esiste, invece, un diritto di preferenza dello Sporting Lisbona, ovvero, l’Inter deve avvisare il club lusitano in caso di offerta di altri club portoghesi.

Capitolo ufficialità: da oggi MUSSO è a tutti gli effetti un calciatore dell’Atalanta a titolo definitivo, mentre Juan MATA ha rinnovato un altro anno con il Manchester United prolungando dunque il suo contratto fino al 2022. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA