Notizie locali
Pubblicità
FOTO DA FACEBOOK/CATANIA SSD

Sport

Catania Ssd, non è buona la prima: eliminato dalla Coppa Italia ai rigori dalla Sancataldese

Per l'intera gara regolamentare, la formazione rossazzurra ha dominato, ma senza centrare la porta. E poi è stata punita dagli 11 metri

Di Giovanni Finocchiaro

Che stecca: il Catania gioca la sua prima gara del nuovo corso in Coppa talia (preliminare di serie D) a San Cataldo e perde ai rigori 7-6 dopo una serie interminabile di tiri dal dischetto. Per l'intera gara regolamentare, la formazione rossazzurra ha dominato, ma senza centrare la porta. Dopo i tempi regolamentari, ecco i rigori premiare la formazione di casa di fronte al grande pubblico, con grande rappresentanza di sostenitori ospiti che hanno ricordato Andrea, tifoso scomparso nei giorni scorsi.

Pubblicità

Per 90 minuti ha spinto quasi esclusivamente il Catania, creando una decina di occasioni da rete senza finalizzare. Nel primo tempo il tentativo di Sarao sul primo palo (fuori), il palo di Russotto sul cross di Rizzo, il colpo di testa di Lorenzini su punizione di Lodi che il portiere locale (il migliore in campo) ha deviato con grande prontezza.

 

FOTO DA FACEBOOK/CATANIA SSD

 

Nella ripresa ancora Catania, con la Sancataldese che si è difesa con assoluto ordine e senza frenesia alcuna. E anche dopo l'espulsione di Maltese (36' s.t.) la formazione nissena non s'è disunita di fronte all'assedio rossazzurro. Bani, appena entrato, a un passo dalla porta non è riuscito a ribadire in rete, Sarao, prima dei rigori non ha calciato in porta. E, allora, l'arbitro ha ordinato i penalty.


La sequenza: Palermo (Ct) gol. Dolenti (Sanc) gol. Lorenzini (Ct) gol, Tuccio (Sanc) gol. Castellini (Ct) gol. Apostolos (Sanc) gol. Bani (Ct) gol. Baglione (Sanc) gol. Sarao (Ct) gol. Torregrossa (Sanc) gol. Forchignone (Ct) gol. Calabrese (Sanc) gol. Rizzo (Ct) parato. Garofalo (Sanc) parato. Chinnici (Ct) alto. Di Marco (Sanc) gol.

 

IL TABELLINO

Sancataldese-Catania 7-6 (d.c.r.):

 

SANCATALDESE (3-5-1-1): Dolenti; Oppizzi, Maltese, Di Marco; Garzia (dal 20’ s.t. Patitucci), Florio (dal 20’ s.t. Garofalo), Calabrese, Treppiedi (dal 30’ s.t. Torregrossa), Apostolos; Baglione; Tuccio. All. Vullo.

CATANIA (4-3-2-1): Bethers; Rapisarda, Lorenzini, Chinnici, Castellini; Vitale, Lodi (dal 35’ s.t. Palermo), Rizzo; Russotto (dal 43’ s.t. Bani), Giovinco (dal 18’ s.t. Forchignone); Sarao. All.  Ferraro.

ARBITRO: Di Loreto di Terni (Vitaggio e Damiani).

NOTE: spettatori 2500 circa. Espulso Maltese (Sancataldese) al 36’ s.t. per gioco pericoloso. Ammoniti Calabrese, Sarao, Castellini, Di Marco, Baglione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA