Notizie locali
Pubblicità

Sport

Catania, inviate le carte per l'iscrizione alla serie C: l'ultima parola spetta alla Covisoc

La Sigi ha versato gli 800 mila euro per evitare il fallimento (per il secondo anno consecutivo)

Di Giovanni Tomasello

Un'attesa snervante in cui non sono mancati momenti difficili e di forte preoccupazione,  una vera corsa contro il tempo e ultime 24 ore ieri di lavoro complicato ma alla fine il Catania nella tarda serata è riuscito a inviare la documentazione per l'iscrizione al prossimo campionato di Serie C e, quindi, anche per quest'anno categoria e matricola sembrano che sia state salvate.

Pubblicità

Usiamo il condizionale perché spetterà ora alla Covisoc esaminare la richiesta e dare l'8 luglio il via libera definitivo per la partecipazione della squadra rossazzura al campionato, ma l'ostacolo maggiore è stato superato.

Fallimento così evitato per il secondo anno consecutivo grazie alla Sigi,  la società per azioni proprietaria del club etneo ma provvidenziale si è rivelata pure la sottoscrizioni dei tifosi che hanno contribuito a raggiungere quella quella somma necessaria per la salvezza del club etneo e c'è stato inoltre il sostegno degli sponsor.

Quasi tutti i soci - in totale 26 essendoci stati negli ultimi giorni  due nuovi ingressi - hanno integrato il loro contributo ed ecco che si è arrivati a quota 800 mila euro, vale a dire la cifra che mancava per iscriversi al campionato e ancora una volta il sacrificio maggiore è stato compiuto da Gaetano Nicolosi maggiore azionista della Sigi:

«Siamo rimasti a galla - sono state le sue prime parole - e ora confidiamo in altri aiuti per fare sempre meglio». Raggiante l'avv. Giovanni Ferraù presidente della stessa Sigi: «Promessa mantenuta - dice il legale catanese - mi ero impegnato in prima persona e ho mantenuto la parola. Questo è solo l'inizio dell'operazione rilancio, ora possiamo pensare alla squadra per il prossimo anno».

LA NOTA DEL CLUB. Il Catania ha depositato negli uffici della Lega Italiana Calcio Professionistico la domanda di ammissione al campionato Serie C 2021/22. Lo rende noto la società sottolineando di «aver espletato nei tempi previsti tutti gli adempimenti legali, economico-finanziari, infrastrutturali, sportivi ed organizzativi previsti dalla normativa relativa alla concessione della licenza nazionale». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: