Notizie locali
Pubblicità

Sport

Cio: Bach, senza Abe non ci sarebbero mai stati Giochi Tokyo

'Movimento olimpico perde un uomo di parola, eterna gratitudine'

Di Redazione

ROMA, 08 LUG - "Il Giappone ha perso un grande statista e il Cio ha perso un valoroso sostenitore e un caro amico del Movimento Olimpico. A nome del Comitato Olimpico Internazionale, vorrei porgere le mie più sincere condoglianze alla sua famiglia, ai suoi amici e al popolo giapponese". Così il presidente del Cio, Thomas Bach, sull'assassinio dell'ex Premier giapponese. "Abe Shinzo era un uomo con una visione, pieno di determinazione ed energia illimitata per realizzare la sua visione - continua Bach -. Quello che ho apprezzato di più di lui è che era un uomo di parola". Secondo il presidente del comitato internazionale olimpico, "solo la sua visione, determinazione e affidabilità ci hanno permesso di prendere la decisione senza precedenti di posticipare l'Olimpiade di Tokyo 2020. Senza il Primo Ministro Abe Shinzo, questi Giochi non sarebbero mai accaduti e il sogno olimpico degli atleti di tutto il mondo non si sarebbe avverato". Bach rivela poi che Abe "voleva essere con noi anche ai Giochi Olimpici di Parigi 2024, per mostrare il suo impegno per il Movimento Olimpico e la fiduciosa collaborazione e amicizia che si sono sviluppate nel tempo". "L'intero Movimento Olimpico e io gli dobbiamo - conclude Bach - tutto il nostro rispetto e la nostra gratitudine. Questo è il motivo per cui terremo per sempre Abe Shinzo nella massima considerazione".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: