Notizie locali
Pubblicità

Sport

Corri Catania: una festa della città condivisa da oltre 20.000 persone

Una 14ª edizione della corsa-camminata che ha regalato ancora una volta grandi emozioni nel segno dell'impegno sociale

Di Redazione

Ha vinto Catania, ha vinto la corsa-camminata di solidarietà, la voglia di un ritorno alla vita normale. La città, dopo due anni, oggi ha ritrovato il suo tradizionale e suggestivo evento della Corri Catania. L’entusiasmo che si respirava in piazza Università, punto di partenza e arrivo dell’evento è stato un chiaro segnale: la passione per la manifestazione che dal 2009 caratterizza la primavera catanese non si è mai sopita.

Pubblicità

 

 

La 14ª edizione della manifestazione, organizzata dall’Asd CorriCatania con il patrocinio del Comune di Catania, primo evento di massa metropolitano dopo il lungo stop, ha visto la partecipazione di migliaia di persone unite dal desiderio di vivere una domenica speciale lungo le strade del centro storico etneo. 

La Corri Catania ha fatto centro anche quest’anno, un anno particolare, l’anno della ripartenza dopo la pandemia. Sono state oltre 22.000 le magliette consegnate dall’inizio dell’attività promozionale e in tanti, ieri, le hanno indossate per prendere parte a questa manifestazione che è ormai diventata binomio di sport e solidarietà ed esempio di una città che è capace di fare grandi cose quando è sollecitata positivamente. Fin dal mattino piazza Università, con il riscaldamento guidato dalle Palestre Altair, ha accolto migliaia di catanesi di tutte le età, persone provenienti da tutta la Sicilia e tanti turisti.  

 

 

Un “fiume” di persone ha invaso fin dalle prime ore il capoluogo etneo; sotto il segno della solidarietà si sono uniti uomini, donne, ragazzi, bambini, anziani, disabili, istituzioni, sportivi e famiglie intere a sostegno del progetto “Officina della Salute” della Croce Rossa di Catania. 

 

 

Prima dello start, dato da Danilo Pasqualino, da sempre “voce” di Corri Catania, è salito sul palco Monsignor Luigi Renna, Arcivescovo di Catania, per portare il suo saluto e per sottolineare che “adesso serve contagiarsi di fratellanza e solidarietà e che un evento così partecipato è segno della voglia di guardare avanti con speranza ed entusiasmo”. 

 

 

Dopo l’intervento dell’associazione Plastic Free che ha sensibilizzato sulle tematiche ambientali, qualche minuto dopo le 10 la partenza con in prima fila l’Assessore allo Sport Sergio Parisi, il Capo di Gabinetto Giuseppe Ferraro, il Comandante della Polizia Municipale, Stefano Sorbino; gli sportivi Maria Cocuzza, Orazio Arancio, Raffaele Marcoccio, Giuseppe Garraffo e Salvo Mirabella; Maria Concetta Calandra, direttore Ufficio Dogane di Catania, Anna Cavallotto del Rotary Catania e Giuseppe D’Angelo con i componenti dell’Associazione Creoss. 

Al via anche Stefano Principato, presidente della Croce Rossa Italiana - Comitato di Catania; un nutrito gruppo della STMicroelectronics; numerosi studenti universitari, tante associazioni e tanti alunni e alunne delle scuole con i loro docenti e le loro famiglie. 

 

 

“Siamo orgogliosi di aver fatto crescere una manifestazione che è entrata nel cuore di migliaia di persone – sottolineano gli organizzatori dell’ Asd CorriCatania – e le emozioni ogni anno sono sempre tante. Fin dalle prime edizioni abbiamo capito che la città aveva voglia di mettersi in moto e di diventare protagonista di un evento bello, sano e ricco di valori positivi. Mai come quest’anno volevamo che si respirasse un clima di festa, di ripresa, di ripartenza”. 

Un successo condiviso con le tante realtà che hanno collaborato all’evento: “ringraziamo il Comune di Catania che si è adoperato sia per la domenica della corsa-camminata che durante i giorni precedenti del Village allestito in piazza Università; l’Ufficio Traffico Urbano e la Polizia Municipale per l’attività di presidio sul percorso; l’Associazione Nazionale Carabinieri che ha collaborato nella delicata fase della partenza e l’Associazione Nazionale di Polizia presente con attività di presidio e l’Associazione Bersaglieri di Zafferana Etnea che ha colorato con le sue note il passaggio del serpentone dei partecipanti. 

Grazie anche alla Croce Rossa di Catania sempre attiva con professionalità ed efficienza, che ha messo in campo per l’occasione uno stuolo di uomini e mezzi. Un grazie particolare lo rivolgiamo alla Questura di Catania e a tutte le Forze dell’Ordine e di Sicurezza che per l’evento hanno adottato tutte le misure, le iniziative e gli interventi necessari a tutela dei partecipanti mantenendo serena e spensierata la domenica di Corri Catania”.  

“Un grande ringraziamento – concludono gli organizzatori – va ai partner della manifestazione Dais; Comer Sud; Ragazzini Generali; Centro Sicilia; Strano; Haus; Mc Donald’s; Glorioso; Rio Mare; STMicroelectronics; Banca Agricola Popolare di Ragusa; Altair Club; Yeschool; Amaro dell’Etna; Amigò; La Tua Casa; Cavagrande; Coldiretti Catania; Pan del Sole; Europolice; Arti Grafiche Leonardi e si estende a tutte le realtà, alle società sportive, ai club service, alle onlus e a ciascuno dei partecipanti che hanno condiviso l’evento”. 

<È stata una grande settimana per lo sport e per Catania sportiva” - ha dichiarato l’assessore Sergio Parisi - prima il Giro d’Italia, adesso la Corri Catania, in uno scenario che racconta, finalmente, una città bella, solare, accogliente. Mi preme ringraziare l’ufficio di Gabinetto, guidato da Giuseppe Ferraro, l’Ufficio Traffico Urbano e il Comando dei Vigili Urbani, indispensabili per lo svolgimento ordinato delle manifestazioni e per la riuscita di eventi che portano sulle strade decine di migliaia di persone. Con la Corri Catania cresce una Città che coniuga turismo, qualità della vita, pratica sportiva, solidarietà e senso di comunità>.

Approfondimenti sul giornale in edicola domani

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA