Notizie locali
Pubblicità

Sport

Credito sportivo: accordo tra Istituto e Fir per sviluppo rugby

Abodi "è nostro impegno". Innocenti "c'è visione condivisa"

Di Redazione

ROMA, 28 LUG - La Federazione italiana rugby e l'Istituto per il credito sportivo hanno sottoscritto un nuovo protocollo d'intesa per supportare, attraverso prodotti finanziari e servizi erogati dall'Ics, la realizzazione e la riqualificazione di impianti sicuri, accessibili e all'avanguardia tecnica e tecnologica, anche in chiave energetica. Elementi centrali dell'accordo, siglato dai presidenti dell'Ics e della Fir, Andrea Abodi e Marzio Innocenti, sono i prodotti 'Top of The Sport' dedicato alle federazioni - che consente di contrarre un finanziamento a 20 anni e a tasso zero per un importo massimo di sei milioni - e 'Mutuo Light 2.0 - FSN' per le società affiliate - che potranno ricevere un finanziamento di massimo 60mila euro per l'acquisto di attrezzature e la realizzazione e riqualificazione di impianti -. Al portafoglio delle opportunità, Ics ha aggiunto anche il finanziamento di crediti fiscali, il factoring e l'advisory per lo sviluppo di progetti infrastrutturali. "Con Abodi condividiamo la visione della centralità dello sviluppo impiantistico come strumento imprescindibile per lo sviluppo del movimento e l'Ics costituisce per Fir un partner strategico per dare concretezza al nostro impegno di rilancio del rugby, in particolare nel Sud - ha commentato Innocenti -. Mettere i club nella condizione di accedere in modo semplice ed efficace a nuovi strumenti finanziari che consentano loro di adeguare o migliorare i propri impianti renderà più semplice rendere tangibile questa visione. Con il prodotto dedicato alla Federazione, inoltre, potremo rendere gli impianti federali sempre più rispondenti alle istanze della società moderna". "Sono certo che l'accordo contribuirà a raggiungere gli obiettivi di mandato che il presidente Innocenti mi ha illustrato con competenza, lucidità e passione - ha detto Abodi -. Posso garantire tutto l'impegno dell'Ics alla Federugby per supportare la crescita del movimento, anche attraverso il miglioramento delle infrastrutture dedicate a questa meravigliosa disciplina, a partire da una nuova generazione di impianti federali dedicati all'avviamento e all'eccellenza, sicuri, efficienti, sostenibili e accessibili".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA