Notizie locali
Pubblicità

Sport

F1: Australia; Binotto, sappiamo che è solo l'inizio

Team principal Ferrari: tutti lavorato per risultati migliori

Di Redazione

ROMA, 10 APR - "Siamo felici e contenti, la vittoria è sempre bella. Abbiamo avuto un inizio di stagione molto forte con squadra, macchina e piloti tutti veloci e competitivi". Così il team principal della Ferrari Mattia Bonotto dopo il trionfo di Leclerc a Melbourne in Australia: "Ci stiamo concentrando su noi stessi e siamo venuti qui cercando di fare del nostro meglio - aggiunge Binotto - Per vincere dobbiamo fare tutto in modo perfetto, l'abbiamo visto dopo il Bahrain. Questa è la mentalità con la quale stiamo approcciando. Girare bene in condizioni difficili come qui in Australia è sempre una bella soddisfazione. "Non pensavamo di avere così tanti punti in classifica. Speravamo di essere competitivi e di potercela giocare. La nostra felicità è di vedere questi risultati, ma sappiamo che è solo l'inizio. È la terza gara, le dobbiamo affrontare una alla volta ma, se queste sono le soddisfazioni, è davvero tanta roba - ha aggiunto Binotto - Il merito è del gruppo, non di una singola persona. Tutti abbiamo lavorato per avere risultati migliori, alzando l'asticella. Il frutto del lavoro si vede e personalmente sono contento di quello. Non vediamo l'ora di arrivare a Imola in questo momento di forma davanti ai nostri tifosi, è tanto che non c'è questa opportunità. La speranza è che sarà tutto pieno per festeggiare con loro questo momento. Ho ricordi bellissimi di quello che è stato Imola. Vedere la Rivazza gremita è uno spettacolo, ma prima ci godremo la Pasqua a casa". L'unico neo il ritiro di Carlos Sainz: "Bisogna essere perfetti per avere risultati giusti. Lui sicuramente ha avuto circostanze che non lo hanno aiutato. Già ieri in qualifica è stato penalizzato dalla bandiera rossa in Q3, mentre nel secondo tentativo un errore che gli è costato la possibilità di partire tra i primi quattro. Oggi poi - aggiunge Binotto - la scelta delle gomme dure in partenza e un problema al volante in griglia. Sono tutte circostanze che non hanno aiutato il pilota e che lo portano a commettere degli errori che poi si pagano cari. Conosco Carlos, trarrà una lezione importante da oggi e ne verrà fuori più forte di prima. Sono convinto che potrà riscattarsi già a Imola".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: