Notizie locali
Pubblicità

Sport

F1: Australia; sarà ancora testa a testa Red Bull-Ferrari

Verstappen avanti, Leclerc tiene, Rossa candidata al Costruttori

Di Redazione

ROMA, 07 APR - I primi due appuntamenti del Mondiale 2022 di Formula 1 hanno confermato il grande equilibrio: una vittoria in Bahrein per Charles Leclerc e per la Ferrari, una a Gedda per Max Verstappen e la Red Bull. Domenica si gareggia in Australia e, sul circuito di Melbourne, si riparte da quello che - Hamilton permettendo - sarà il testa a testa che si trascinerà per tutta la stagione. Verstappen, nelle quote Snai, parte leggermente favorito per la vittoria del Gran Premio: il secondo successo di fila del figlio d'arte vale 2,25, con Leclerc subito dietro a 2,50. Più distante, a 8,00, l'altra Ferrari di Carlos Sainz, seguita da Sergio Perez a 12,00 e da Lewis Hamilton a 15,00. Quota, quest'ultima, che dimostra come la Mercedes non sia più considerata imbattibile. Se, per la gara, la Red Bull di Verstappen ha un minimo vantaggio, per il miglior tempo in qualifica gli analisti di Snai piazzano Leclerc e il rivale esattamente alla stessa quota, 2,25. Anche nella lotta sul giro secco non sembra esserci margine per l'inserimento di altri piloti, considerando che il primo inseguitore - ancora Sainz - si piazza a 7,50. La seconda pole di fila di Perez dopo quella in Arabia Saudita, infine, vale 12. E se prima dell'inizio del Mondiale l'antepost per il vincitore del Mondiale vedeva appaiati Verstappen e Hamilton, dopo le prime due gare la situazione è radicalmente cambiata grazie soprattutto alle prestazioni di Leclerc e della Ferrari. Dopo il trionfo in Arabia, c'è Max a guidare la lavagna a 2,00, ma il monegasco resta lì a contatto, a 2,25, con Hamilton passato dai 2,75 di inizio Mondiale ai 7,50 che precedono la terza gara della stagione. E a dimostrazione di come ci sia fiducia sulla Ferrari, la scuderia di Maranello è favorita nel Mondiale costruttori a 1,65, con la Red Bull a 2,25 e la Mercedes a 7,50.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: